Mercedes F015: la monovolume del futuro è ecologica e autonoma

Intrigante concept presentato dalla casa tedesca dal CES di Las Vegas

E’ ecologica, si guida da sola e permette di viaggiare come in un salotto: al CES-Consumer Electronic Show 2015 di Las vegas la Mercedes ha presentato la propria versione dell’auto del futuro che permetterà di muoversi in comodità e autonomia nelle megalopoli mondiali che dal 2030 saranno popolate da oltre 10 milioni di abitanti.

Caratterizzata da un vero e proprio ‘lusso in movimento’, come promesso dal numero uno della casa della Stella, Dieter Zetsche, la F015 è una monovolume coupé completamente ecologica e in grado di muoversi senza nessuno al volante grazie ad un’evoluzione del sistema che già regola la Classe S 500 Intelligent Drive.

Quando in modalità autonoma, sottolineata dalla luci blu sul davanti anziché quelle bianche della guida manuale, la vettura distingue i pedoni, proiettando addirittura sull’asfalto strisce bianche e invitandoli ad attraversare la strada con una freccia e un richiamo vocale.

Lunga 5.2, larga 2.02, alta 1.52 e con un passo di 3.61 metri, tecnicamente l’auto del futuro della Mercedes è realizzata con un mix di plastica rinforzata in fibra di carbonio, alluminio e acciai ad alta resistenza, con una scocca che risulta così più leggera ben del 40% rispetto alle attuali vetture di serie.

All’interno, ricco di soluzioni high-tech, i sedili oscillano di 30° verso l’esterno e sono girevoli in modo tale che i passeggeri possono essere seduti uno di fronte all’altro mentre l’auto, come anticipato, percorre in piena autonomia il tragitto.

A sottolineare l’alto livello tecnologico, anche ben sei schermi integrati nel quadro strumenti e nei pannelli posteriori e laterali, per una situazione che in casa Mercedes-Benz definiscono di ‘arena digitale’. Innovativo pure il motore, un sistema fuel cell basato su due unità eletriche alimentate a idrogeno e montate sulle ruote posteriori.

La potenza è di 272 cv (200 Nm) con accelerazione da 0 a 100 km/h in 6″7, la velocità massima di 200 km/h e, grazie al serbatoio da 5.4 kg di idrogeno, l’autonomia di 1100 chilometri con consumi da 600 g al chilometro, decisamente più che sufficienti anche nelle megalopoli del futuro.