Mercato auto Italia: le elettriche raddoppiano, ma non basta

I dati UNRAE fotografano le vendite delle automobili a emissioni zero nel nostro paese

Il mercato delle auto elettriche in Italia continua a crescere, ma i numeri sono ancora troppo marginali per un settore che al momento rappresenta solo una nicchia. A confermare il modesto incremento sono i dati raccolti da UNRAE, l’Unione Nazionale Rappresentanti Autoveicoli Esteri.

In Italia, fa sapere l’UNRAE, sono stati venduti 10.566 veicoli con propulsione solo elettrica nel 2019: il numero non è esaltante ma è comunque il doppio rispetto a quello che si è registrato durante l’anno precedente. In testa alla classifica delle auto elettriche più vendute in Italia nello scorso anno c’è la Smart ForTwo, seguita dalla Renault Zoe e dalla Tesla Model 3. Fuori dal podio la Nissan Leaf, la Smart ForFour e la BMW i3.

Ogni anno, nel nostro paese, vengono vendute circa 2 milioni di auto, una cifra che posiziona il mercato tricolore al quarto posto in Europa, preceduto solamente da Germania, Francia e Regno Unito. Nonostante le tante automobili nuove che vengono vendute, faticano a decollare le vendite delle auto elettriche.

I modelli ad emissione zero, al momento, corrispondono solo a circa lo 0,5% di tutto il mercato automobilistico italiano. Anche se le cifre sono lontane da quelle di altri paesi dell’Unione Europea, ci sono dei segnali di ottimismo per il futuro che fanno ben sperare circa la crescita del mercato delle auto elettriche nei prossimi anni, destinato a raggiungere un’adozione su vasta scala.

A frenare l’acquisto di automobili elettriche in Italia ci sono diversi fattori, due in particolare. Uno è rappresentato dall’alto prezzo di vendita dei modelli ad emissioni zero. Il prezzo medio di vendita di un’auto nel mercato italiano, infatti, si aggira attorno ai 20 mila euro, mentre per acquistarne una elettrica si deve superare la soglia dei 30 mila euro.

L’altro deterrente che impedisce il decollo del mercato elettrico è la scelta limitata di auto a emissioni zero da parte delle aziende automobilistiche. I modelli presenti sul mercato, inoltre, faticano ad attrarre nuovi compratori a causa della scarsa autonomia di percorrenza, della lentezza della ricarica e della mancanza di una rete adeguata per ricaricare le vetture in diverse zone del paese.

L’UNRAE, nel presentare i dati dello studio sul mercato dell’elettrico in Italia, riferisce che tanti potenziali compratori ancora non sono pienamente consapevoli dei vantaggi offerti dai modelli ad emissioni zero. Qualcosa, però, sta cambiando lentamente perché le vendite sono cresciute del doppio negli ultimi due anni, grazie anche agli incentivi nazionali e regionali.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Mercato auto Italia: le elettriche raddoppiano, ma non basta