McLaren 12C GT Sprint, 615 CV da scatenare in pista. Foto

Una coupé stradale trasformata in auto da utilizzare solo nei circuiti da gara, con soluzioni usate nelle versioni da competizione, con un costo di circa 232.500 euro

Spesso se si pensa a un’antagonista della Ferrari, si fa il nome di McLaren. Sfidante nelle gare di Formula 1 ormai da decenni, sfidante anche nelle piste con altre categorie di vetture. E da poco rientrata nel settore delle auto di produzione con modelli dalle prestazioni mozzafiato ma da usare su strada: la coupé McLaren 12C, sportiva nata nel 2011 interamente all’interno della McLaren di Woking, è stata la prima della serie.

Un’auto del genere, opportunamente elaborata, viene impiegata anche nelle competizioni -in questo caso, le versioni 12C GT3 e 12C GT Can-Am Edition. Da qui l’idea: perché non realizzare una 12C solo per la pista ma non necessariamente per le gare, da vendere a facoltosi clienti privati? Nasce dunque la McLaren 12C GT Sprint, un modello non così estremo come le vetture da corsa, ma con soluzioni tecniche e aerodinamiche più spinte rispetto al modello di serie.

Esternamente, cambiano lo scudo anteriore, il cofano con condotti d’aria simili a quelli delle GT3, e anche un pacchetto aerodinamico in fibra di carbonio, disponibile in opzione, costituito da ala posteriore e spoiler anteriore, e un leggero parabrezza in policarbonato.

I grandi cerchi OZ da 19” a 10 razze scure ospitano gomme Pirelli Slick da pista, mentre l’abitacolo dispone di un sedile tecnico da corsa con cinture a 6 attacchi, un rollbar di protezione approvato dalla FIA, un impianto di condizionamento più semplice rispetto a quello di serie e persino di un sistema antincendio integrato.

Tecnicamente, l’assetto è ribassato, il telaio ha una taratura più sportiva e il raffreddamento delle parti meccaniche è migliorato per un uso più estremo. Rimane il tipico telaio MonoCell in leggera e robusta fibra di carbonio, e sono previsti i sistemi di controllo attivo e regolabile di stabilità e rigidezza delle sospensioni, che aiutano la guida in pista; anche la frenata è potenziata, grazie al settaggio elettronico e alla presenza di dischi carbo-ceramici. Il motore 3,8 biturbo eroga 615 CV, con un sistema di lubrificazione unico; il cambio è invece quello della versione di serie, un robotizzato doppia frizione a 7 rapporti.

Tanto divertimento solo per la pista, insomma: la 12 GT Sprint non è omologata per uso stradale. E il prezzo? Le prime 20 vetture saranno realizzate entro la fine del 2013, al costo che parte da circa 232.500 euro con le sole specifiche di base. Che forse a qualche cliente non basteranno.
 

(a cura di OmniAuto.it)

Fonte: Ufficio Stampa

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI McLaren 12C GT Sprint, 615 CV da scatenare in pista. Foto