Mazda presenta l’elettrica che riduce al minimo l’impatto ambientale

La nuova Mazda MX-30 adotta materiali e processi produttivi ideati per ridurre al minimo l'impronta ambientale del veicolo

Non solo elettrico. Per Mazda la riduzione dell’impatto ambientale non passa solamente dall’elettrificazione dei suoi modelli. La sostituzione dei motori termici con motori elettrici, infatti, è solo uno dei passaggi della nuova filosofia costruttiva umano-centrica del produttore giapponese, che prevede altre misure e altre iniziative per rendere le sue auto sempre più “eco-friendly”.

Ne è un esempio la nuova Mazda MX-30, primo veicolo full electric dello storico marchio presentato lo scorso marzo . Un’automobile che sposa a pieno la nuova filosofia della casa automobilistica, caratterizzata da soluzioni tecniche d’avanguardia e design degli interni ispirato alla cultura giapponese. A dominare sono dunque materiali naturali, spazi ampi per il guidatore e il passeggero e un occhio di riguardo per il relax di chi si trova all’interno dell’abitacolo.

Allo stesso modo, come accennato, i designer di Mazda hanno posto particolare attenzione alla scelta dei materiali tanto per l’interno dell’abitacolo, quanto dei dettagli esterni. L’obiettivo è stato quello di ridurre al minimo l’impatto ambientale non solo quando l’auto è in moto (e in questo il passaggio alla motorizzazione elettrica è fondamentale), ma anche nei processi produttivi che precedono l’immissione sul mercato del veicolo stesso.

Mazda MX 30

fonte: ufficio stampa Mazda

Per questo motivo, Mazda ha scelto di realizzare i rivestimenti delle portiere con fibre ricavate da bottiglie di plastica riciclate, all’interno delle quali sono state integrate fibre vegetali per rendere più “green” la produzione. La console centrale è fatto di sughero. Non solo: la decorticatura della corteccia avviene senza che la pianta venga abbattuta, favorendo così il processo di ricrescita dello stesso sughero. Un processo che spinge la pianta ad assorbire una quantità maggiore di anidride carbonica dall’ambiente, riducendo ulteriormente l’impatto ambientale.

Il nuovo approccio ecosostenibile di Mazda si concretizza anche con l’utilizzo di materiali ecologici per le sedute. In particolare, l’allestimento Premium Vintage prevede l’utilizzo di una pelle vegana che, al tocco, regala le stesse sensazioni della pelle di origine animale. Sulla pelle vegana viene poi stampata una trama vintage che, oltre a conferire un look unico e inimitabile agli interni, adotta un processo produttivo che utilizza acqua al posto di solventi chimici.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Mazda presenta l’elettrica che riduce al minimo l’impatto ...