Max Biaggi scende in pista e prova un’auto di Formula E a Roma

Il campione della 250 e della Superbike sarà protagonista di uno storico giro del circuito allestito all'Eur

Tutto pronto per lo storico esordio della Formula E tra le strade di Roma. Sabato 14 aprile la capitale ospiterà il 7° round della serie automobilistica dedicata ai veicoli che montano motori elettrici. Venerdì, come consuetudine comanda, sarà la giornata dedicata alla scoperta del circuito, un modo per prendere dimestichezza con curve e rettilinei in vista delle prove generali.

A calcare la pista ci sarà anche Max Biaggi a bordo di una delle monoposto del team Venturi. Lui, romano doc, cresciuto sin da bambino con una passione irrefrenabile per il mondo dei motori, quattro volte campione del mondo nella classe 250 e due volte campione mondiale Superbike, si lascerà avvolgere dalle emozioni di poter sfrecciare a tutta velocità tra le strade della sua Roma, per l’occasione ridimensionate per accogliere l’importante gara automobilistica.

“Una giornata particolare al simulatore Venturi a Montecarlo, nell’attesa del Gran Premio di Formula E di Roma” ha commentato il campione di motociclismo sul proprio account Facebook dove ha condiviso non poche foto in cui si mostra sorridente a bordo della monoposto che lo vedrà sfrecciare tra le strade di Roma in vista della storica gara.

La gara partirà da Viale Marconi, a poca distanza dall’obelisco di Arturo Dazzi fino ad arrivare nei pressi del laghetto dell’Eur, il percorso poi si avvicinerà alla Nuvola di Fuskas per raggiungere poi il Palazzo dei Congressi dove si trovano i garage, paddock e pit lane.

Parco del Ninfeo e poi Luneur sono altre tappe del percorso fino ad arrivare presso via Cristoforo Colombo in vista poi del Palazzo della Civiltà, il famoso Colosseo Quadrato, simbolo dell’Eur.

Intanto l’arrivo del E Prix sta rivoluzionando l’assetto viario dell’Eur. Nonostante siano state comunicate molte settimane fa le zone interdette al traffico nei giorni della gara, non mancano disagi causati da un quartiere completamente chiuso al traffico. Il consiglio, vista la difficoltà dei movimenti, è di usare la metro, il modo più intelligente per aggirare i divieti di sosta che costellano la zona adiacente il perimetro di gara.

MOTORI Max Biaggi scende in pista e prova un’auto di Formula E a R...