Manley rilancia il marchio Lancia: rumors su un nuovo modello

L'amministratore delegato di Fiat Chrysler non vuole assolutamente rinunciare al marchio Lancia dopo il grande successo della Ypsilon

L’amministratore delegato di Fiat Chrysler Automobiles lancia segnali di apertura per il futuro del marchio Lancia. Un dato in particolare sembra convincere tutti.

Sono oltre 45 mila le city car Ypsilon vendute in Italia nello scorso anno. Un risultato davvero notevole per Fiat Chrysler e che va oltre più rosee previsioni. Secondo le ultime indiscrezioni, il grande successo ottenuto avrebbe spinto Mike Manley, amministratore delegato del gruppo italo americano, a confermare Lancia sul mercato.

In Italia il successo del brand è innegabile e così il dirigente parlando con la stampa ha escluso l’ipotesi di fare a meno della casa automobilistica. L’intenzione è quella di proseguire anche grazie alla base di vendita molto forte in Italia grazie al modello Ypsilon. Un cambio di marcia importante per il gruppo dato che lo stesso Sergio Marchionne aveva dato maggiore spazio ad Alfa Romeo e Maserati.

L’obiettivo era di rilanciare i due brand, ma il nuovo amministratore delegato ha preso atto del successo della Lancia e non vuole disfarsi così facilmente di un marchio così rilevante. Non c’è interesse nel riportare Lancia in altri mercati, ma non si esclude la possibilità di lanciare un secondo modello.

L’ipotesi potrebbe avvenire solo in caso di disponibilità di fondi in grado di poter coprire un investimento così importante. Così come avvenuto con la Fiat, anche per Lancia si tratta di un colpo di coda notevole che ha di fatto cambiato i piani a lungo termine dei vertici della FCA. Già nelle settimane precedenti erano spuntate nuove voci sulla possibilità di approfittare delle nuove motorizzazioni alternative per proporre una Lancia Ypsilon elettrificata.

Insomma il piano di rilancio di FCA potrebbe prevedere un possibile nuovo debutto sul mercato di una generazione inedita di Lancia Ypsilon. La city car nella versione 2019-2020 potrebbe così essere mossa dalla tecnologia micro ibrida, una soluzione in grado di ridurre i consumi semplicemente affiancando al motore termico una piccola unità elettrica.

Ovviamente in tal caso i prezzi saranno rialzati di circa 5000-10000 euro, ma potrebbe nascere una nuova Lancia Ypsilon di ultimissima generazione che potrebbe davvero fare la differenza sul mercato con nuovi optional per quanto riguarda gli airbag, il volante, il controllo dell’arretramento in salita, i cerchi e il climatizzatore automatico. Ad un passo dal baratro, il marchio Lancia ritrova nuova linfa per la gioia dei tantissimi appassionati.

MOTORI Manley rilancia il marchio Lancia: rumors su un nuovo modello