La prima auto elettrica prodotta con la stampante 3D sbarca in Europa

Presentazione della prima auto a batteria realizzata con la tecnica innovativa della stampa 3D.

In Cina il prototipo della prima auto elettrica prodotta in serie con la stampante 3D, dal 25 aprile sarà esposto al Salone dell’Auto di Pechino. Frutto di una collaborazione italo-cinese, la LSEV nasce da XEV con sede a Torino e da Polymaker, azienda cinese specializzata in stampa 3D.

LSEV, auto a batteria pronta per la produzione di massa, desta già grandissima curiosità ed è stata creata per raccogliere investimenti, ma anche per dar prova dei vantaggi che possono essere apportati al mondo dell’automobilismo grazie all’introduzione della stampa 3D.

Esteticamente molto simile alla Smart, più piccola e con un’ovvia vocazione alla mobilità urbana. Questo però è solo il primo modello,  la scelta avrebbe anche potuto ricadere su qualsiasi altro stile: un SUV, una coupé, una berlina. La cosa più interessante è che dalla partnership tra XEV e Polymaker è uscito questo progetto di produzione che appare economico e molto rapido.

Le componenti necessarie all’assemblaggio del veicolo infatti sono estremamente ridotte, da più di 2.000 parti si passa a solo 57. Ovviamente un super guadagno in termini di tempo. Ultra riduzione anche dei tempi di progettazione e di messa sul mercato, dai 3 ai 12 mesi per questo primo modello, contro i tre anni in media per qualsiasi altra auto tradizionale. Tutto ciò porta ad una riduzione dei costi di investimento di circa il 70% e quindi ad un prezzo finale della vettura molto conveniente: non è ancora ufficiale ma potrebbe costare attorno ai 7.500 dollari.

Si prevede un possibile lancio sul mercato della nuova LSEV già dal 2019. Sul web ci sono moltissime informazioni trapelate da Polymaker, dobbiamo però affermare che XEV, in Italia, sta lasciando invece pochissime tracce riconducibili alla LSEV. Ancora quindi non si sa nulla della registrazione, che potrebbe avvenire come XEV srl, ma al momento non disponiamo di sito internet, pagine social o alcuna altra informazione. Secondo alcune dichiarazioni, in Cina le ordinazioni via web sono già circa 7.000.

LSEV sarà in grado di raggiungere la velocità massima di 70 km/h, autonomia di circa 150 km. Una due posti, del peso di solo 450 kg, realizzato con materiali plastici. Tutti i componenti sono stampati direttamente sul telaio con la particolare tecnica brevettata dalla Polymaker, società che gestisce anche il software dedicato all’assemblaggio.

Le parti meccaniche, la batteria, il parabrezza, il lunotto e i finestrini vengono aggiunti in un secondo momento, lo stesso per ruote e copertoni. La start up si dice pronta a produrre almeno 500 vetture all’anno.

lsev prima auto con stampante 3d

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI La prima auto elettrica prodotta con la stampante 3D sbarca in Europa