Lotus, la storica e leggendaria Casa auto, produrrà solo auto elettriche

L’azienda famosa per le auto sportive leggere oggi cambia rotta e produce solo vetture green

La Casa automobilistica Lotus vanta una storia di oltre 72 anni, è un marchio leggendario, conosciuto in tutto il mondo per i suoi modelli sportivi leggeri, che non hanno mai avuto bisogno di quantità elevate di cavalli per garantire performance da urlo.

L’azienda oggi vuole cambiare rotta e virare verso una mobilità a zero emissioni, quello che ci aspettiamo da Lotus infatti è una grande rivoluzione nella strategia di produzione. Secondo quanto è stato dichiarato nei giorni scorsi da AutoExpress infatti, pare che il marchio abbia deciso di concentrare il 100% della sua nuova produzione sulle auto elettriche, abbandonando del tutto la realizzazione di macchine con motorizzazione standard, a combustione.

Per il 2021 siamo in attesa di un’ultima auto classica e poi molto probabilmente tutto cambierà e le magnifiche Lotus, sportive ultraleggere, saranno completamente alimentate a batteria. La grande sfida del brand sarà ovviamente quella di riuscire a elettrificare tutta la gamma di vetture senza perdere di vista la leggerezza, caratteristica che da sempre contraddistingue le supercar della Casa britannica.

Lotus oggi fa parte del Gruppo Geely, che gestisce diverse Case affiliate che producono auto elettriche, e che si occupa della fornitura delle risorse necessarie e prima inaccessibili, come pacchi batterie e architetture EV. Il grande obiettivo del marchio, come si legge nelle dichiarazioni rilasciate alla rivista inglese già citata, è primeggiare nel mercato delle auto elettriche senza alcun compromesso, senza abbandonare lo stile e le peculiarità di successo, continuando quindi a regalare al cliente il piacere di guida e la leggerezza tipici.

Il brand non vede di buon occhio le auto ibride (che oggi invece riscuotono un discreto successo), ritenute una via di mezzo per quanto riguarda l’ecosostenibilità e oltretutto troppo pesanti, visto che aggiungono un elemento ulteriore, quello elettrico, al propulsore a combustione già esistente. Al momento Lotus è concentrata sull’arrivo della nuova Evija, ne abbiamo tanto parlato nei mesi scorsi.

L’hypercar elettrica si avvicina sempre di più alla produzione in serie, la Casa nel frattempo ha svelato come i clienti stiano scegliendo le specifiche su misura del loro veicolo. La produzione dei 130 esemplari unici, dal prezzo superiore ai 2.5 milioni di euro, comincerà alla fine del 2020. Una vettura in grado di sprigionare 2.000 cavalli di potenza e 1.700 Nm di coppia e in grado di scattare da 0 a 100 km/h in molto meno di 3 secondi, oltre che di superare i 320 km/h.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Lotus, la storica e leggendaria Casa auto, produrrà solo auto elettri...