Leclerc fa sognare, in pista con la Ferrari di un grande pilota

In pista a Fiorano, Charles Leclerc ha animato i tifosi a bordo di una Ferrari speciale in vista del GP di Imola

In attesa del via del GP del Made in Italy e dell’Emilia-Romagna di domani, i tifosi Ferrari si sono esaltati alla vista di Charles Leclerc a bordo di una monoposto speciale. Il pilota del momento ha sorpreso tutti a Fiorano, un po’ per divertirsi e un po’ per animare i tifosi in attesa del GP di Imola, alla guida dell’ultima auto iridata pre Schumacher, spinto da questi ultimi, dalla storia e pure dal sound di una Ferrari che ha fatto la storia.

Charles Leclerc fra i cordoli di Fiorano a bordo della Ferrari di Villeneuve

Ebbene sì, la vicenda è proprio questa: Charles Leclerc ha infiammato e preparato i tifosi per il GP del Made in Italy e dell’Emilia-Romagna alla guida della Ferrari di Gilles Villeneuve. In questi ultimi giorni le luci della ribalta sono state tutte per il monegasco del Cavallino Rampante, che dopo aver riportato al successo la Ferrari dopo più di due anni di digiuno in Formula 1, è salito ancor più agli onori della cronaca, godendosi un rinnovato affetto degli appassionati. Il guaio del furto di Viareggio del prezioso orologio Richard Mille, rubatogli il giorno di Pasquetta Leclerc lo ha già messo da parte, insomma. Tempo di guardare avanti e di domare i cordoli, stavolta a bordo di una monoposto non sua, di un’altra epoca, di tutt’altra stoffa.

Nei giorni che precedono il GP di Imola Charles Leclerc si è difatti divertito sulla pista di Fiorano girando con la Ferrari 312 T4, il bolide di un altro idolo di Casa Maranello, il compianto Gilles Villeneuve, per l’appunto. Il breve video che ha catturato la scena è diventato presto virale sui social, dove ben si distingue l’inconfondibile sinfonia del 12 cilindri del Cavallino Rampante. Di fatto è l’ultima iridata prima dei successi di Michael Schumacher, monoposto che esaltava i tifosi sul finire degli anni ’70 anche con Jody Scheckter, il compagno di squadra di Villeneuve che portò nel 1979 quella Ferrari 312 T4 al successo mondiale.

La Ferrari 312 T4 di Gilles Villeneuve guidata da Leclerc

L’ultima iridata prima di Michael Schumacher, l’abbiamo definita così la Ferrari 312 T4 con cui Charles Leclerc si è divertito fra i cordoli della pista di Fiorano in quell’occasione. Una monoposto da Formula 1 costruita in 5 esemplari, poco attraente, sì, ma fra le più vincenti senza dubbio, che dietro le forme tozze e un po’ spigolose nasconde un 12 cilindri con angolo fra le bancate di 180° che sapeva (e sa ancora) come appagare gli orecchi degli appassionati con un sound a dir poco coinvolgente, decisamente diverso da quello delle ultime Ferrari (qui per il listino completo).

La Ferrari 312 T4 di Gilles Villeneuve

Charles Lecrlerc guida la Ferrari 312 T4 di Gilles Villeneuve sulla pista di Fiorano in vista del GP di Imola.

Come appassionante è stato per i tifosi vedere di nuovo quella creatura ideata dalle sapienti mani di Mauro Forghieri, domata da Gilles Villeneuve e Jody Schekter, e oggi guidata da Charles Leclerc. Per quest’ultimo tornare a bordo della nuova e attuale Ferrari F1-75 dopo un’esperienza del genere sarà senza dubbio un’emozione particolare. Ci auguriamo sia stata solo di buon auspicio per l’ormai imminente GP di Imola di domani.