Le auto-celebrità più famose di tutti i tempi. Foto-rassegna

Dai film alla televisione, dieci automobili che in tutto il mondo è impossibile dimenticare

Ci sono automobili che sono diventate celebri grazie alle loro qualità: pensiamo, ad esempio, a supercar come Ferrari o Lamborghini, o altri modelli che hanno scritto la storia della motorizzazione, della tecnica e del design. Ma ce ne sono altre che sono diventate dei veri e propri "personaggi pubblici": auto più o meno trasformate, protagoniste di film o serie televisive.

Partiamo dall’auto che conta più fans di quelli che ebbe effettivamente nelle strade grazie ad un fortunato film: la DeLorean di Ritorno al futuro, l’unica quattro ruote in grado di viaggiare nel tempo. La maggior parte della auto ha addirittura un soprannome, come il famoso Generale Lee della serie Hazzard, nella classica livrea arancio, che non tutti sanno essere una muscolosa Dodge Charger del 1969.

Altra muscle car è la Ford Gran Torino, protagonista di un celebre film ma anche della serie Starsky e Hutch (nella versione del 1974): la sua colorazione rossa con la striscia bianca la fece soprannominare "Striped tomato", "pomodoro a strisce". Poi ci sono le incredibili auto di James Bond, l’agente 007: quella più associata alla celebre spia inglese è l’Aston Martin DB5 del 1963 di Missione Goldfinger, carica di accessori modernissimi per l’epoca, ma forse la più bella in assoluto (disegnata dall’italiano Giugiaro, peraltro) è la Lotus Esprit del 1975 di "La spia che mi amava", capace di trasformarsi addirittura in un filante sottomarino.

E’ inglese anche l’auto di Diabolik, famosa sia nel fumetto che nel film, la celebre Jaguar E-Type del 1961. Se Magnum P.I. guidava una delle più belle Ferrari di sempre, la 308 GTS del 1977, che sicuramente ha contribuito a rendere ancora più seguita la serie TV, è addirittura protagonista stessa di una serie televisiva la Pontiac Firebird Trans Am del 1982, meglio nota come Supercar.

Così come personaggio principale di un ciclo di film tutti dedicati a lui è Herbie, il Maggiolino tutto matto (1968), rappresentato nel film dalla celebre Beetle Volkswagen a partire dal 1968. E un’auto "storica" italiana famosa e diversa dalla Ferrari?

Ce ne sono tante in realtà: una delle più belle e indimenticabili è sicuramente la Lancia Aurelia GT 2500 del 1956 del film iI Sorpasso con Vittorio Gassman e Jean-Louis Trintignant, capolavoro dolce amaro dei primi anni ’60 in pieno "miracolo economico".

(a cura di OmniAuto.it)

Fonte: Ufficio Stampa

MOTORI Le auto-celebrità più famose di tutti i tempi. Foto-rassegna