Lancia Delta Integrale: il ritorno di un’icona

Un grandioso progetto, realizzato da Angelelli Automobili, che riporta in vita un’icona italiana nella sua rivisitazione moderna e avveniristica

Foto di Laura Raso

Laura Raso

Automotive specialist

Cresciuta nel paese della Moto Guzzi, coltiva la passione per i motori e trasforma l’amore per la scrittura in lavoro, diventando Web Content Editor esperta settore automotive.

Abbiamo visto sul web alcune immagini che ritraggono una Lancia Delta Integrale moderna meravigliosa, e così abbiamo contattato Angelelli Automobili – la Casa con sede a Roma, che ha creato questo progetto eccezionale.

Abbiamo avuto modo di parlare con il CEO dell’azienda, Davide Angelelli, che ci ha svelato ogni dettaglio relativo alla sua nuova Hintegrale, auto a quattro ruote motrici ad altissime prestazioni, nata nel 2021 dall’esperienza maturata nel progetto D-1 di Angelelli Automobili. Non è tutto, perché la Casa automobilistica ha appena ricevuto il premio “Kilometro Rosso 2022” ed è tra i finalisti del Premio Marzotto 2031.

La vettura è stata creata dall’aggregazione dei vari brevetti della società in un unico prodotto.

Angelelli Automobili Hintegrale: la tecnologia

Questo progetto integra differenti tecnologie e vuole essere per il produttore e i suoi clienti la massima interpretazione dei vari brevetti della società, una vettura in grado di regalare al pilota il top delle perfomance, su strada, in pista e nel suo terreno naturale, ossia lo sterrato.

Si tratta di un’auto che Angelelli stesso descrive come l’avveniristica rivisitazione in chiave moderna dell’iconica vettura della Casa italianaun modello che noi tutti conosciamo e di cui abbiamo tanto parlato – che ha vinto diversi campionati mondiali negli anni Novanta. Hintegrale è frutto di anni di studio e numerosi brevetti che spaziano dal design aerodinamico all’utilizzo di nuove tecnologie, quali un telaio innovativo con l’applicazione tecnica del Generative Design e l’ottimizzazione delle strutture e successiva stampa 3D in lega titanio-alluminio, con effetto lattice all’interno.

Quest’ultimo conferisce maggiore rigidità nei punti di stress del telaio e leggerezza dove invece le sollecitazioni sono inferiori. Altri elementi innovativi cha caratterizzano l’Hintegrale sono le superfici mobili per l’aerodinamica attiva, la stampa di materiali metallici tramite Robot creati ad hoc, l’assenza di saldature e incollaggi nel telaio, l’implementazione della tecnologia di visione a 360°, l’HUD per la strumentazione del pilota, una telecamera al posto del retrovisore e infine la Predictive Technology – tutti elementi che rendono questo progetto il primo esempio al mondo dell’implementazione di molteplici tecnologie avveniristiche nel settore Automotive e Motorsport.

La nuova Angelelli Hintegrale
Fonte: Angelelli Automobili
Angelelli Automobili presenta la nuova Hintegrale

Le caratteristiche

La nuova hatchback Hintegrale rappresenta l’estremizzazione di numerosi concetti aerodinamici già installati sulla Superperformante D-1. L’auto è un concentrato di tecnologie implementate sulla vettura per ottimizzare prestazioni e handling sia in pista che su strada.

L’Hintegrale è rilasciata in versione digitale con “Assetto Corsa”, pronta per essere guidata dagli appassionati sui loro simulatori. Nel progetto, Angelelli ha rielaborato il concetto di stile italiano delle vincitrici del campionato mondiale Rally del passato. La vettura sarà omologata per l’uso stradale e realizzata su richieste specifiche del cliente, a conferma di come questa emergente Casa costruttrice, con la presunzione di diventare un brand internazionale, mantenga vivo il design e lo spirito manifatturiero italiano (Made in Italy) di costruttore di auto che realizza, pezzo per pezzo – a mano – vetture ad altissime prestazioni e one-off.

La scheda tecnica della nuova Hintegrale

Hintegrale sarà proposta sul mercato in quattro differenti versioni, di cui una full electric. La gamma parte con una variante con motore 1.8 biturbo da 280 CV, continua con un modello 1.8 litri con tecnologia hybrid con due motori elettrici posteriori, per una potenza combinata totale (di picco) di oltre 400 CV e quattro ruote motrici.

Un’altra configurazione con motorizzazione endotermico-ibrida in posizione centrale con motore biturbo 1.8 litri con tecnologia hybrid, con due motori elettrici sull’asse posteriore, per una potenza combinata totale (di picco) di oltre 550 CV e quattro ruote motrici.

Nella configurazione full electric troviamo invece un powertrain elettrico con una potenza di oltre 700 kW e quattro ruote motrici, per gli amanti del green. A livello stilistico, la vettura gode di un complesso sistema di flussi d’aria interni alla carrozzeria che incollano l’auto al terreno tramite 12 appendici aerodinamiche attive e un’elettronica che ne controlla gli angoli di incidenza in accelerazione, velocità e frenata, offrendo una deportanza che varia da 400 a 750 kg.

Lo stile della nuova Hintegrale

Nata dai disegni del designer italiano Davide Angelelli, la vettura è stata sviluppata dai tecnici di aeromeccanica in stretto contatto con ingegneri italiani che hanno creato diverse vetture iconiche di serie e da competizione, implementando e validando questo progetto.

Per confermare l’attitudine da supersportiva, la nuova Hintegrale monterà un motore e un volante derivati da quelli in uso nelle competizioni, mentre il cruscotto sarà un unico monitor Led con funzioni touch screen completamente riconfigurabile dal pilota sia nelle informazioni da riportare che nella grafica. Un Head-Up Display per il pilota con funzioni VR e interattive sul casco (in caso di guida in pista) implementerà la parte strumenti.

Angelelli Hintegrale, nuovo progetto
Fonte: Angelelli Automobili
Rinasce l’icona degli anni Novanta, Lancia Delta Integrale diventa Hintegrale

La vettura è stata testata per oltre 96.000 km in modo virtuale su diversi tracciati blasonati di tutto il mondo e su circuiti di prova studiati e realizzati ad hoc per il progetto, dalla branch del Gruppo READY2DRIVE. I test hanno dato un riscontro positivo per velocità oltre i 270 km/h, dati che saranno presto rilasciati.

La “piattaforma” della nuova Hintegrale include tecniche avveniristiche che potranno rivoluzionare il mondo dell’automotive, uno chassis unico, frutto di tecniche proprietarie di Generative Design che implementano la piattaforma ibrida a quattro ruote motrici.

Un dettaglio importante riguarda il telaio della vettura, un’unica struttura monolitica senza giunzioni, saldature o viti. Frutto di studi sul Generative Design, è stato ottimizzato per creare una struttura che ricorda le forme organiche; ogni pezzo sarà creato tramite un particolarissimo Robot, di provenienza aerospaziale, creato ad hoc, che utilizzerà le tecniche di sinterizzazione del metallo.

L’auto è dotata della tecnologia di visione panoramica a 360°, Virtualmind Real 360°, frutto di alcuni brevetti della Casa costruttrice; questo consente l’assenza totale degli specchietti retrovisori, oltretutto l’auto vanta numerosi sensori, quali GPS, sistema elettronico centrale e varie piattaforme inerziali presenti nella vettura per renderla “superperfomante”, offrendo al pilota le migliori condizioni dell’auto in ogni momento durante l’utilizzo in pista e su strada.

Hintegrale, il progetto di Angelelli Automobili
Fonte: Angelelli Automobili
Hintegrale, la rivisitazione moderna della Lancia Delta

Il posizionamento sul mercato

L’auto, che è una delle supercar più estreme, avrà un prezzo correlato alla manifattura artigianale del prodotto e alle tecnologie che compongono il progetto. Si tratta di un oggetto di lusso con tecnicismi estremi per i puristi e gli amanti delle ultime tecnologie del mercato automotive e aerospace.

Pur avendo addirittura caratteristiche superiori a noti blasoni italiani e internazionali più altisonanti, la vettura avrà un prezzo base che parte da 145.000 euro, fino ad arrivare a 990.000 per la versione Rally One da 600 cavalli. I clienti tipo di Angelelli Automobili spaziano da collezionisti, ad appassionati e driver; essendo modelli unici ed esclusivi, la Casa auspica che le auto diventino presto icone Italiane e punto di riferimento delle future vetture sportive.

Seguite i profili Instagram e Facebook di Angelelli Automobili, per rimanere sempre aggiornati.