Lamborghini, in primo super suv al mondo per le competizioni

Si tratta della versione ST-X super potente del grandioso suv Urus più veloce al mondo

Lamborghini Urus ST-X è il suv più veloce del mondo, nonostante la Tesla Model X P100D sia una delle maggiori concorrenti e cerchi di fare la guerra alla grande e potente Urus. Presto vedremo anche una nuova versione ottimizzata per la pista, la ST-X, di cui abbiamo già parlato lo scorso anno.

L’auto infatti era già stata presentata da Lamborghini durante le World Finals 2019 a Jerez de la Frontera, Urus ST-X ha per la prima volta calcato l’asfalto di un circuito, pilotato dal nove volte Campione di Motocross, Tony Cairoli. La concept car del super suv è stata sviluppata nel 2018 e debutterà nel corso di quest’anno. Possiamo quindi dire che nel 2020 vedremo “il primo super suv al mondo pensato per le competizioni”, così è stato definito da Maurizio Reggiani, il capo del settore di Ricerca e Sviluppo della Casa di Sant’Agata Bolognese.

Lo stesso Reggiani ha parlato anche delle tempistiche esatte in cui potremo vedere il super suv in azione, le date saranno quelle della finale del Lamborghini Super Trofeo World che è in programma per il prossimo autunno, esattamente dal 31 ottobre al primo novembre 2020 sul circuito di Misano. Mancano ancora diversi mesi quindi alla presentazione ufficiale del grandioso suv da pista, il primo super suv da competizione del mondo.

Sicuramente potremo assistere a una gara dimostrativa che mostrerà al pubblico tutte le vere potenzialità del nuovo Lamborghini Urus ST-X, un’auto che sarà in grado di sprigionare una potenza eccezionale di 650 cavalli e 800 Nm di coppia, grazie al suo motore V8 Biturbo da 4.0 litri. La nuova versione del super suv pesa 550 kg in meno rispetto alla variante standard che noi tutti conosciamo, esattamente arriva ad un peso totale di 1.650 kg.

lamborghini urus st-x

All’anteriore spicca il cofano in fibra di carbonio con prese d’aria supplementari, il posteriore è caratterizzato dall’ala in carbonio e dagli scarichi specifici da competizione. La carrozzeria è dominata dal colore verde Mantis, tipico di Lamborghini Squadra Corse, arricchito da dettagli rossi. Per quanto riguarda invece l’abitacolo, che è stato rinforzato da un roll-bar tubolare, presenta sedili racing e impianto di estinzione di sicurezza.

E non è l’unica novità per Lamborghini Urus, suv di grandioso successo, abbiamo appena parlato del fatto che presto vedremo la prima versione ibrida dell’auto. Reggiani non ha fornito dettagli sulla tipologia di unità elettrica che Urus monterà, né sulla potenza o sull’autonomia full electric del super suv. Ha fatto però capire che il progetto di elettrificazione è già in fase molto avanzata e non si dovrà aspettare molto prima di vederla arrivare sul mercato.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Lamborghini, in primo super suv al mondo per le competizioni