Lamborghini Huracán Tecnica: l’atteso debutto su strada

Fra le strade e i cordoli di Valencia si è svolta la prima su strada e in pista della nuova supersportiva Lamborghini Huracán Tecnica

La prima prova ufficiale su pista e su strada è un momento speciale, la prima occasione in cui il team di ingegneri e la squadra intera vedono concretizzato il proprio lavoro, il proprio progetto. E ancor più memorabile è la prima di un’auto come la Lamborghini Huracán Tecnica, il gioiellino di Sant’Agata Bolognese che, rispetto alla EVO guadagna 30 cavalli in più (e non solo).

Huracán Tecnica al debutto

Si è svolta a Valencia a fine giugno la prima prova di guida su strada e, per l’appunto, in pista, della nuova Lamborghini Huracán Tecnica. È stata occasione di test per mettere alla prova l’auto in ogni condizione saggiandone le doti di maneggevolezza e le prestazioni che è in grado di offrire. Il carattere è brutale ma solo quando serve perché la prova ha messo a nudo anche le peculiarità più nascoste, quelle che in fin dei conti servono per poterla utilizzare su strada, lontana dai circuiti, nella quotidianità.

Perché sì, la nuova Huracán sa anche farsi docile, come ha dimostrato nelle strade del centro di Valencia e nei paraggi, in periferia e nelle montagne, merito delle tre modalità di guida disponibili e calibrate per ogni contesto e momento: Strada, Sport e Corsa. È però fra i cordoli del circuito Ricardo Tormo che dà il meglio di sé. D’altronde i numeri e lo spirito sono quelli della Casa del Toro, ancor più in questa nuova versione Tecnica, nome che “incarna l’evoluzione avanzata dell’efficienza tecnica della famiglia Huracán e inoltre dotata di un’aerodinamica straordinaria, capace di offrire maggiori prestazioni, stabilità e facilità d’uso. Queste qualità la rendono un’auto ideale e versatile da guidare sia su strada che su pista”, come ha tenuto a sottolineare in occasione dell’anteprima il CEO e Chairman di Automobili Lamborghini Stephan Winkelmann.

La Lamborghini Huracán Tecnica in breve

Si tratta di un modello che prende le mosse dalla Huracán STO, a cui ruba il motore (un V10 da 640 cavalli con coppia di 565 Nm a 6.500 giri/min: bastano 3,2 secondi per coprire uno 0 – 100 km/h), le ruote posteriori sterzanti e la trazione posteriore, fra le altre cose. Se paragonata alla Huracán EVO la versione Tecnica è più leggera di 10 kg e più aerodinamica: l’incremento della deportanza posteriore è pari al 35%, del 20% la riduzione della resistenza aerodinamica. Contribuisce a donarle un carattere unico anche la configurazione specifica delle sospensioni, il P-TCS (Performance Traction Control System) modificato, oltre agli pneumatici da strada e da pista Bridgestone Potenza Sport e Potenza Race, rispettivamente.

Lamborghini Huracán Tecnica a Valencia
Fonte: Ufficio stampa Lamborghini
Prima prova andata per la nuova Lamborghini Huracán Tecnica, in test su strada e in pista a Valencia.

C’è spazio tuttavia anche per la tecnologia, visto che la Lamborghini Huracán vanta l’integrazione con l’assistente vocale Amazon Alexa, il navigatore, il car-finder, la telemetria connessa e i rapporti sullo stato della vettura. Questo a dimostrazione di quanto anticipato poc’anzi, una Lamborghini (qui il listino completo) che da una parte strizza l’occhio alla pista, ma che non disdegna nemmeno strade e ambienti più quotidiani, momenti in cui godersi l’auto in tutto e per tutto, anche in relax.