Laffite G-Tec, l’inedito hypersuv dalle altissime prestazioni

Un suv coupé mai visto prima d’ora, il suo nome ricorda quello di un grandissimo pilota di Formula 1

Il nuovo hypersuv si chiama Laffite G-Tec X-Road, e subito ci ricorda il pilota di Formula 1 Jacques Laffite, che debuttò nel mondo delle corse durante il Gran Premio di Germania del 1974 guidando la monoposto Iso Marlboro, gestita dal grandioso Frank Williams, che vinse sei prove nel periodo compreso tra il 1979 e il 1981, al volante dell’iconica francese Ligier.

L’auto che vediamo oggi è un inedito super suv coupé dalle prestazioni eccezionali realizzato grazie al nipote del noto pilota di Formula 1, Bruno Laffite. È stato lui a chiedere l’appoggio della G-Tec, società al cui comando vediamo l’ingegnere Philippe Gautheron e che ha dato vita al grandioso progetto creando questa vettura magnifica, che nessuno di noi si aspettava.

Il suv è stato omologato negli Stati Uniti, è lì che infatti ha sede la Laffite Supercars, e potrà essere utilizzato anche per circolare su strada. Un gioiello davvero prezioso, basti pensare al suo valore immenso di 430.000 euro. La realizzazione di questo inedito hypersuv prende come basi quelle di costruzione dei mezzi usati per le competizioni rally-raid e off-road.

hypersuv_laffite_g-tec

Fonte: Laffite Supercars

L’auto pesa solo 1300 kg e offre un vantaggioso rapporto tra peso e potenza, che possiamo paragonare a quello della Bugatti Veyron Grand Sport. Il motore è di origine GM V8 LS3 6.2, in grado di sprigionare l’elevata potenza di 720 cavalli. Il mezzo può tranquillamente essere lanciato sul mercato e sfrutterà le 30 unità che verranno realizzate per sfidare l’altro grandioso super suv che è già sul mercato da tempo e che tutti conosciamo, stiamo parlando ovviamente di Lamborghini Urus.

L’hypersuv Laffite G-Tec X-Road è sicuramente meno elegante della sua concorrente, ha infatti un aspetto molto più off-road e un’impostazione racing a due porte, con gomme molto grandi, è senza dubbio molto più aggressivo rispetto al rivale della Casa di Sant’Agata Bolognese. Il suo comportamento su asfalto e terra viene definito brutale; il suv dalle prestazioni esagerate è anche compatto, lungo 4 metri e 29, e può affrontare il traffico urbano grazie al cambio sequenziale a 5 o 6 rapporti. Bruno Laffite sta lavorando per realizzare anche una versione 100% elettrica insieme ai suoi partner, ma ancora è tutto top secret.

laffite_hypersuv

Fonte: Laffite Supercars

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Laffite G-Tec, l’inedito hypersuv dalle altissime prestazioni