Lada, futuro in comune con la ‘cugina’ Dacia

La creazione della nuova business unit migliorerà le sinergie industriali tra Dacia e Lada, con la piattaforma competitiva CMF-B

Lada consoliderà la sua posizione di leader in Russia con veicoli all’avanguardia, Avtovaz (la Casa produttrice) continua la sua trasformazione per diventare un produttore automobilistico competitivo ed efficace di livello mondiale all’interno del Groupe Renault.

Il piano di rilancio del Gruppo Renault riguarda anche Lada, marchio automobilistico russo di proprietà di Avtovaz, della quale il costruttore francese possiede il 50%. La Renaulution prevede una nuova sinergia tra Lada e Dacia, che confluiranno in un’unica business unit, pur rimanendo aziende separate. Il direttore generale, Denis Le Vot, ha spiegato: “Con la creazione della business unit Dacia-Lada, potremo sfruttare meglio la piattaforma modulare CMF-B, rafforzare la nostra efficacia ed incrementare ulteriormente la qualità, la competitività e l’attrattiva dei nostri prodotti”.

E continua: “L’idea alla base della creazione della business unit è che Dacia e Lada rimarranno società separate con i propri marchi, storia e strategia, ma beneficeranno di una governance più dedicata, mirata e coordinata. Soprattutto, saranno meglio integrate nel sistema del Groupe Renault per sfruttare le sinergie”.

“Nell’ambito della strategia Renault Renaulution del Gruppo recentemente annunciata, Avtovaz porta il suo forte modello di business e la sua competitività alla nuova Business Unit Dacia & Lada. Il lancio di tutte le nuove Niva nel 2024 segnerà definitivamente una data importante per Lada in Russia ma aprirà anche nuovi orizzonti per il marchio”, sottolinea Yves Caracatzanis, CEO di Avtovaz Group.

Avtovaz continua la sua trasformazione per diventare un produttore automobilistico competitivo ed efficiente di livello mondiale all’interno del Gruppo Renault. La sua risorsa principale è il marchio Lada, che oggi guida il mercato russo con una quota di mercato superiore al 20%. La Casa auto rafforzerà le sinergie esistenti con Groupe Renault, in particolare in Russia, e ne creerà nuove sia a livello di business unit che di Groupe.

La gamma di prodotti Lada e Dacia si baserà su una piattaforma CMF-B molto competitiva e flessibile. Insieme, i marchi produrranno più di 1 milione di auto basate su CMF-B all’anno, passando da 4 piattaforme a una, da 18 tipi di carrozzeria a 11. L’obiettivo globale è quello di liberare il potenziale di Lada e Dacia, rendendoli marchi internazionali a tutti gli effetti.

Dal punto di vista del prodotto, Avtovaz sta rafforzando il piano Lada con quattro nuovi modelli da commercializzare entro il 2025, tra cui la nuovissima generazione della leggendaria Niva nel 2024 e un nuovo veicolo nel segmento C-SUV nel 2025. Avtovaz sta già implementando il suo nuovo ambizioso piano di prodotti. Nel 2021 la Lada 4×4, che festeggia i 45 anni di produzione in serie, ha riacquistato il nome originale e ora si chiama Lada Niva Legend. All’inizio del 2021 Lada inizierà le vendite della nuova Niva Travel.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Lada, futuro in comune con la ‘cugina’ Dacia