La BMW cattiva come uno squalo è di un preparatore bulgaro. Foto

Vilner elabora una vecchia BMW Serie 6 donandole un aspetto ispirato al mondo degli abissi

Una BMW accanto a uno squalo: chi ha l’aspetto più "feroce" tra i due? Questo curioso accostamento è venuto in mente non direttamente a BMW, ma a una delle aziende bulgare più affermate nel settore delle elaborazioni di auto di lusso, Vilner.

L’idea è tutto sommato semplice: prendere una BMW Serie 6 Coupé della serie precedente, caratterizzata da una linea singolare e aerodinamica, e provare a darle una caratterizzazione ancora più spinta, con pinne e branchie come uno squalo.

Partiamo dal frontale: la bocca di squalo è stata realizzata sollevando il cofano con nuove bombature e con una piega più accentuata verso il muso, ridisegnando lo scudo e soprattutto assottigliando le doppie aperture anteriori, il cosiddetto "doppio rene".

L’ambiente marino è suggerito dalla colorazione azzurra del profilo di queste aperture, e dal fondo dei fari -che provengono da una Infiniti FX, mentre nella parte inferiore troviamo prese d’aria molto più grandi e uno spolier particolarmente accentuato.

Altre caratteristiche di questa BMW Bullshark sono le minigonne laterali, sporgenti all’esterno come delle pinne, e la coda, sagomata in modo da essere ancora più avvolgente, e con una specie di pinna sopra la ruota posteriore.

In azzurro sono dipinti anche i contorni degli scarichi e i profili dei finestrini, mentre la branchie di uno squalo sono suggerite dalle caratteristiche aperture tra porta e parafango anteriore. I grandi cerchi da 19 pollici e il setup ribassato completano la cattiveria dell’aspetto esteriore.

E non poteva mancare l’antenna a forma di pinna, sopra il lunotto. Vilner è soprattutto uno specialista di interni, e anche qui non si smentisce, con rivestimenti in pelle completamente rivisti per modi e decorazioni, dal pavimento al soffitto: sono addirittura previste delle borse da viaggio in tono per i clienti.

Quanto alle prestazioni, è stata chiesta la collaborazione dello specialista AC Schnitzer, che è stato in grado di tirar fuori dall’originario V8 della BMW 645 Ci da 4,4 litri ben 370 CV, con una coppia massima di 522 Nm: una vera BMW-squalo, capace di accelerare in modo fulmineo da 0 a 100 km/h in 5,4 secondi e raggiungere i 278 km/h.

(a cura di OmniAuto.it)


 

Fonte: Ufficio Stampa

MOTORI La BMW cattiva come uno squalo è di un preparatore bulgaro. Foto