Jeep Wrangler 2018: in uscita a settembre

La regina indiscussa dell’off road si ripresenta in una veste più moderna e tecnologica

Il marchio Jeep punta a scrivere una pagina inedita della sua affascinate storia nata nel 1941. La nuova Wrangler si presenta come regina indiscussa del fuoristrada e adesso si ripresenta aggiornata anche per essere utilizzata tutti i giorni in città, grazie a eccellenti livelli di comfort e dinamica di guida.

Il nuovo modello offre un design ancora più moderno, pur sempre fedele all’originale, maggiori opzioni per la guida open-air e contenuti tecnologici aggiornati nel campo della sicurezza e della connettività. La quarta generazione della Jeep Wrangler prevede tre livelli di allestimento: Sport, Sahara e Rubicon – disponibili nella configurazione a tre e a cinque porte cui si aggiunge l’inedito pacchetto Overland, esclusivo della versione Sahara che le conferisce un look ancora più esclusivo.

Il design esterno è fiero e robusto, con la linea di cintura abbassata e finestrini più grandi che assicurano una visibilità migliorata (utile soprattutto quando si affrontano percorsi estremi). Il team di design Jeep ha conferito alla leggendaria griglia a sette feritoie un look più moderno, in cui i listelli esterni si intersecano con i fari, rendendo così omaggio al leggendario modello CJ, mentre la parte superiore è leggermente inclinata all’indietro a vantaggio dell’aerodinamica. Il nuovo tetto ad apertura elettrica consente – semplicemente premendo un pulsante – il ripiegamento completo della copertura in tessuto del tetto.

Le nuove Wrangler offrono un abitacolo più confortevole ed elegante grazie anche a nuove superfici caratterizzate da una qualità superiore dei materiali e delle finiture. La plancia presenta forme pulite e linee scolpite che si abbinano al design orizzontale del cruscotto con finiture che variano in base all’allestimento. Il quadro strumenti –  rifinito a mano – propone una superficie morbida al tatto, con cuciture a vista sull’allestimento Sahara.

La nuova generazione di Wrangler prevede una dotazione tecnica di tutto rispetto che cambia a seconda dell’allestimento: sono previsti infatti due avanzati sistemi di trazione – Command-Trac and Rock-Trac, bloccaggi elettrici dei differenziali Tru-Lock, differenziale a slittamento limitato Trac-Lok e barra stabilizzatrice anteriore a scollegamento elettronico. Command-Trac è presente sulle versioni Sport e Sahara mentre quello Rock-Trac equipaggia il modello Rubicon, il più estremo e adatto alla guida off-road. Entrambi i sistemi sono dotati di scatola di rinvio Selec-Trac full time a due velocità per il monitoraggio e la gestione continua della coppia inviata alle ruote anteriori e posteriori.

La gamma motori della nuova Jeep Wrangler 2018 ricalca quella del modello uscente, almeno per quel che riguarda il mercato americano, salvo due novità: un duemila turbo benzina da 270 cv e un tremila diesel da 260 cv e 600 Nm di coppia.

I prezzi saranno un più alti rispetto a quelli della gamma attuale, a partire dai 50.000€

 

MOTORI Jeep Wrangler 2018: in uscita a settembre