Jaguar C-X17, 300 km/h per il primo SUV del Giaguaro. Foto

La concept car anticipa le forme della prima Sport Utility della casa sportiva inglese, pronta a debuttare nei mercati internazionali nel 2015

Le case automobilistiche stanno esplorando nuovi settori, per reagire alla crisi economica nei mercati tradizionali. Prendiamo, ad esempio, i marchi di auto di lusso sportive: oggi non è più strano vedere a fianco delle tradizionali berline o coupé modelli come i SUV, le alte "Sport Utility" dall’aspetto grintoso, dall’abitacolo capiente e dalle grandi ruote, con ambizioni da off-road leggero.

Neanche un marchio "nobile" e sportivissimo come Jaguar si è tirato indietro, grazie anche al collegamento con Land Rover, entrambe di proprietà dell’indiana Tata: questo genere di auto piace, anche nei mercati attualmente più attivi come quelli orientali. La Jaguar C-X17 per ora è solo una concept car, ma pare che la versione definitiva, attesa per il 2015, non si discosterà molto da queste forme.

Basata su una modernissima piattaforma in alluminio, sulla quale saranno realizzate anche le prossime auto del Giaguaro, l’aspetto della vettura è muscoloso, con ruote alte, parafanghi larghi, linee sinuose. Le ampie prese d’aria anteriori, con fari sottilissimi che ricordano gli occhi di un felino, sono in parte comuni a quelli delle altre Jaguar, la XJ in particolare, mentre i finestrini salgono verso l’alto nella coda, che sembrerebbe quella di una coupé, se non fosse per l’altezza da terra (213 mm) e le dimensioni generali: le misure della concept sono di 4,7 m di lunghezza, quasi due metri di larghezza e ben 1.649 mm di altezza, probabilmente la Jaguar più alta della storia mai realizzata.

C’è però la dimensione sportiva, che non si limita ai richiami alla sportiva F-Type nella fiancata e nelle luci di coda, o al vistoso colore Caesium Blue della concept. L’idea è di dotare questa vettura di motori e meccanica adeguati alla tradizione sportiva del marchio: si parla di una velocità massima di 300 km/h, di un sistema per il controllo intelligente della coppia su ogni ruota affrontando le curve, di un sistema di trazione integrale intelligente.

Con consumi che, senza entrare nei dettagli, si annunciano molto bassi per la categoria, con emissioni di CO2 limitate a soli 100 g/km. E senza rinunciare alla comodità: i quattro sedili avvolgenti (nella versione di serie saranno cinque) sono collocati all’interno di un abitacolo con finiture artigianali con rivestimenti in cuoio Jet e pelle pieno fiore, e finiture in materiali di qualità come rutenio, alluminio fresato e metallo anodizzato nero. Il tutto con un moderno sistema multimediale in grado di avvolgere di suoni l’abitacolo, e permettere la connettività con la rete.

(a cura di OmniAuto.it)

Fonte: Ufficio Stampa

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Jaguar C-X17, 300 km/h per il primo SUV del Giaguaro. Foto