International Mini Meeting, mai viste Mini così! Foto

Il più grande raduno mondiale di Mini classiche si è svolto quest'anno in Italia vicino l'Autodromo Internazionale del Mugello, in Toscana

Passioni….tra le più emozionanti vi è quella per le auto. E come non essere emozionati di fronte all’International Mini Meeting (IMM), il più grande raduno di Mini classiche che si svolge ogni anno in una diversa città europea. Stavolta, per l’edizione 2013, si sono dati appuntamento nelle vicinanze dell’Autodromo Internazionale del Mugello per vivere un fantastico viaggio sulle strade della Toscana.

Alla fine si è formato un grande parco espositivo di oltre 3.000 Mini storiche e/o personalizzate, che diventano una retrospettiva sulla storia Mini. Giunto alla sua 37esima edizione l’International Mini Meeting sottolinea lo stretto legame tra la Mini del passato, quella del presente e quella del futuro diventando così il più grande raduno di proprietari e appassionati di Mini classiche del mondo.

Ecco alcuni modelli di Mini che hanno fatto la storia e sono state protagoniste in occasione dell’International Mini Meeting 2013 in Toscana. Si va dalla Mini Cooper 998, sportiva e schiacciata per terra, alla Rover Mini Cooper 1.3 carburatore 1992, uno degli esemplari di Mini Cooper rilanciati dalla Rover nel 1990, prodotto nella fabbrica di Longbridge, passando per la Rover Mini British Open Classic 1.3 iniezione SPI 1994, col tetto panoramico apribile elettricamente, fino alla Mini Moke, che nasce come progetto della BMC di un veicolo a uso militare leggero e paracadutabile, ma costruito su meccanica Mini.

Osservate le foto: la Mini oggi segue le orme della sua progenitrice conservandone il carattere inimitabile. La vocazione sportiva, le linee non convenzionali e sempre riconoscibili, il design originale: eternamente sfiziosa e gustosa, pepata ed eccitante. La formula magica, che attraverso linee ricche di personalità ha reso la Mini Classica un’icona automobilistica ispirando poi anche i progettisti della Mini moderna, è quella di un’auto piccola fuori ma grande dentro. Ti fa divertire quando la guidi, con quel look con baricentro basso dato dal corpo del veicolo che scende a cascata.

Quando nel 2001 la nuova Mini è stata lanciata sul mercato per prendere il posto della Classic è diventata da subito un eccellente successo. In questo modo Mini ha creato un classico di oggi e ha trasformato un originale storico (la tanto amata vettura degli anni ’60) in un design originale ma riconoscibile.

(a cura di OmniAuto.it)

Fonte: Ufficio Stampa

MOTORI International Mini Meeting, mai viste Mini così! Foto