Icona Vulcano, la sportiva multinazionale da 950 Cv.Foto

Una azienda italiana si trasferisce a Shanghai e ingaggia un gruppo di designer di otto diverse nazionalità: nel 2013 l'auto più estreme nascono così

Li dove sono i nuovi ricchi, e soprattutto dove il lusso non è considerato un peccato mortale a quattro ruote, l’aspirazione di possedere autovetture speciali non è una colpa. Anzi..

Icona è uno studio di design europeo fondato nel 2010 ma che si è ora trasferito completamente a Shanghai, e che ha tra i soci fondatori anche alcune note aziende italiane di disegno industriale e e ingegneria, tutte a targa tricolore. Il risultato?

La Vulcano è una coupé a 2 posti realizzata da un gruppo di designer di otto diverse nazionalità, guidati dal francese Samuel Chuffart (ex-Nissan e Land Rover-Jaguar), ma soprattutto è già una auto vera, sorprendente ma possibile.

Il corpo vettura lungo 445 cm è quello di una tipica coupé sportiva a motore anteriore e trazione posteriore, con abitacolo arretrato e forme scultoree. Il design impiega anche un motivo triangolare ripetuto, come si nota ad esempio dalle luci a LED, comprese le curiose luci "simmetriche" posteriori.

Due le versioni ipotizzate. La Vulcano "H-Turismo" è motorizzata da un sistema ibrido che comprende un V12 6 litri da 950 CV e un motore elettrico integrato nella scatola del cambio: in questo modo, con un peso di 1.595 kg e la sola trazione posteriore, si ottiene una velocità massima di circa 350 km/h, con accelerazione da 0 a 200 in meno di 10 secondi. La seconda variante è la Vulcano "H-Competizione", con motore V6 biturbo 3,8 litri e due motori elettrici che provvedono alla trazione alle ruote anteriori, per un totale di 870 CV e trazione integrale, con un peso di 1.635 kg.

(a cura di Omniauto.it)

MOTORI Icona Vulcano, la sportiva multinazionale da 950 Cv.Foto