PROMO

i-Activsense e Trazione Integrale intelligente i –Activ AWD: le tecnologie di sicurezza Mazda

La Casa di Hiroshima, da sempre all’avanguardia nella tecnica automobilistica, ha sviluppato sistemi integrati come la suite i-Activsense e la trazione intelligente i-Activ AWD che pongono Mazda ai vertici della tecnologia applicata alla sicurezza di guida

Circa il 4% delle automobili che circolano in Italia sono dotati di sistemi di sicurezza ‘intelligente’ integrati e nel futuro prossimo, grazie allo sviluppo esponenziale delle tecnologie e alla conseguente riduzione di costi, è prevedibile una diffusione di questi dispositivi sempre più capillare.
Nell’ultimo biennio l’attenzione dei costruttori si è estesa da sistemi di sicurezza passiva già consolidati (airbag, cinture di sicurezza, resistenza agli urti ) a sistemi avanzati di sicurezza attiva, pensati principalmente per prevenire incidenti e pericoli.
In particolare, i test Euro NCAP hanno già inserito nella valutazione della prova diversi dispositivi come la frenata di emergenza autonoma, i sistemi di controllo assistito della velocità, il mantenimento della corsia, i sistemi di rilevamento della segnaletica.
Mazda è tra i marchi più attenti allo sviluppo tecnico ed ingegneristico ed è stata tra le prime case automobilistiche a raffinare le tecnologie di sicurezza attiva esistenti come la trazione integrale i-Activ AWD ed implementare per la propria gamma di auto le nuove tipologie di dispositivi racchiusi in una suite di sicurezza attiva denominata i-ACTIVSENSE.
Sotto questa denominazione Mazda include una serie di ausili alla guida che va dai sistemi di frenata automatica ai dispositivi d‘assistenza al mantenimento della corsia, al monitoraggio dei punti ciechi con avviso del traffico posteriore, fino all’avviso di stanchezza del conducente al Cruise Control Radar  con funzione Stop and Go.
Come sistema per prevenire tamponamenti ed urti, la Casa di Hiroshima ha adottato un sistema avanzato di frenata automatica  (Advanced Smart City Brake Support) che utilizza una telecamera di rilevamento anteriore in grado rilevare anche i pedoni. Se viene rilevato il rischio di un urto, il sistema avverte il conducente attraverso un avviso acustico ed una indicazione grafica, mentre se rileva un pericolo imminente provvede ad azionare automaticamente i freni.
La stessa telecamera, unita ad un radar a 24 ghz compone la sensoristica che consente al Mazda Radar Cruise Control (MRCC) di misurare la velocità relativa e la distanza dal veicolo che precede.

L’MRCC è particolarmente utile nella marcia autostradale con viabilità rallentata (tipica, ad esempio, degli esodi estivi). In questi frangenti, quando si viaggia con MRCC attivato, il sistema è progettato per rallentare automaticamente sino a fermare l’auto se la macchina che precede fa lo stesso.
Quando il traffico riparte, il conducente decide quando ripartire e la vettura accelera automaticamente per seguire il veicolo che precede alla velocità appropriata. Il sistema include una funzione di avviso acustico che avverte il conducente che la vettura davanti è ripartita.
Per garantire la sicurezza laterale durante la marcia Mazda adotta un raffinato sistema di monitoraggio dei punti ciechi (BSM – Blind Spot Monitoring) che monitora ed avverte il conducente dell’avvicinarsi di veicoli da dietro e da entrambi i lati (oltre i 30 km/h) e che, nelle manovre in retromarcia integra anche la funzione Rear Cross Traffic Alert (RCTA) per avvertire il guidatore della presenza di persone o veicoli in movimento sui lati.
Non manca anche  un sistema di prevenzione dell’abbandono involontario della propria corsia – Lanekeep Assist System (LAS) – che sopra i 65 km/h avvisa il conducente di un cambio involontario di corsia, fornendo su alcuni modelli (Mazda6 e CX-5)  assistenza allo sterzo per far tornare in sicurezza il veicolo nella corsia desiderata.
Infine per rilevare la stanchezza del guidatore, Mazda ha adottato il Driver Attention Alert (DAA), un sistema che monitora il livello di affaticamento del conducente nella guida extraurbana, consigliandogli una sosta per riposarsi nel momento in cui rileva una significativa variazione nel suo comportamento.

Ai fini della sicurezza attiva è anche fondamentale ridurre la possibilità di distrazione del conducente durante la guida.
A tal proposito, oltre ad avvalersi di un abitacolo concepito secondo una filosofia di progettazione umano centrica che agevola il compito del guidatore, su tutta la gamma Mazda è disponibile un sistema di infotainment chiamato MZD Connect con display  touchscreen a colori da 7 pollici che connette lo smartphone del guidatore al mondo esterno minimizzando la distrazione del pilota e perfino un Head Up Display (denominato Active Driving Display), sul quale vengono proiettati in tempo reale i dati di marcia più importanti e persino, grazie alla funzione TSR (Traffic Sign Recognition) che sfrutta i dati provenienti dal GPS del navigatore e da una telecamera anteriore, la segnaletica stradale e l’indicazione dei limiti di velocità.Un ausilio importante al fine di alleviare il carico di lavoro per il guidatore e mantenerlo concentrato sulla guida per minimizzare i rischi della strada.

Sicurezza attiva significa infatti ovviare alle situazioni di pericolo ma soprattutto prevenire, cioè evitare che si verifichino quelle condizioni di potenziale pericolo che mettano a repentaglio la sicurezza di marcia.  Per questo è importante poter contare su ogni tipo di fondo stradale (asciutto, sterrato, bagnato e neve) della massima aderenza possibile. Per questo Mazda ha sviluppato appositamente la trazione integrale i-Activ AWD.
Il sistema  i-ACTIV AWD è un sistema di trazione integrale di tipo predittivo che attraverso l’utilizzo di ben 27 sensori che monitorano 200 volte al secondo le condizioni di guida, prevede le condizioni del fondo stradale, rilevando i minimi slittamenti delle ruote per mantenere la stabilità del veicolo, e distribuendo ottimamente ed in maniera del tutto automatica la coppia motrice tra assale anteriore e posteriore consentendo così al conducente di concentrarsi solo sulla guida.
In generale si afferma che sulle auto a trazione integrale i consumi sono maggiori. Questo principalmente a causa del maggior peso dovuto ai meccanismi aggiuntivi della trazione integrale oltre che per l’aumento della resistenza meccanica dovuta alle parti in movimento. Inoltre, se la distribuzione di coppia non è ottimale quando un veicolo procede a 4 ruote motrici — per esempio, quando la coppia motrice supera il grip degli pneumatici posteriori — ciò porta ad una perdita di efficienza meccanica del differenziale posteriore e di altre parti dovuta allo slittamento, con conseguente peggioramento dei consumi.
La trazione i-ACTIV AWD è stata sviluppata proprio con l’obiettivo di eliminare questi fattori negativi ed ottenere peso contenuto ed elevata efficienza.i-Activ AWD è infatti un sistema di trazione integrale on-demand di tipo attivo. Questo vuol dire che a differenza dei sistemi a trazione integrale permanente, non comporta aumenti di peso e di costo e tanto meno non genera perdite di potenza e quindi incrementi sensibili dei consumi.
Inoltre, al contrario dei sistemi di trazione integrale on-demand di tipo passivo, il sistema i-Activ AWD non si attiva solo quando una ruota inizia a slittare ma appena prima dello slittamento stesso evitando problemi soprattutto in determinate condizioni quali la partenza da fermo in salita sulla neve. La commutazione fra 2WD e 4WD avviene in modo automatico tramite un controllo elettronico che assicura l’ottimale distribuzione della coppia motrice in base alle condizioni di marcia; il sistema inoltre lavora in collaborazione con il controllo dei freni e del motore per migliorare ulteriormente le capacità di controllo del veicolo.
La distribuzione della potenza motrice tra ruote anteriori e posteriori viene assicurata all’istante attraverso 27 sensori multipli che forniscono 200 letture al secondo  sulle condizioni del veicolo. Sulla base di questi dati viene calcolata la necessaria coppia sul posteriore e ne viene istantaneamente emesso il comando. In questo modo si possono ottenere in ogni istante le massime prestazioni minimizzando le perdite di potenza.
I 27 sensori non solo monitorano le condizioni della strada ma anche i comportamenti del conducente come per esempio l’attivazione del tergicristalli, una brusca sterzata, una rapida accelerata e frenata, tutti segnali, questi, che allertano il sistema per l’attivazione delle 4WD così come nel caso i sensori rilevino una temperatura esterna rigida e quindi un fondo stradale potenzialmente non sicuro.
Con i-ACTIVSENSE e i-ACTIV AWD Mazda segna un deciso passo in avanti nelle tecnologie di sicurezza attiva rappresentando oggi nel panorama del mercato automobilistico -un marchio all’avanguardia- dove tecnologie e filosofie proprie del DNA del brand vengono declinate per  coniugare il miglior piacere di guida con il massimo della sicurezza.

 

 

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI i-Activsense e Trazione Integrale intelligente i –Activ AWD: le tecn...