Hyundai Ioniq, l’ibrida migliora tecnologia e sicurezza

La Casa punta sempre più sul mercato delle ibride e delle elettriche e rinnova la Ioniq

Hyundai mostra di voler concorrere a pieno regime sul mercato delle ibride e delle elettriche, trasformando la Ioniq.

Quello che ha in mente la Casa, dopo aver lanciato la Kona EV, è infatti concentrarsi sempre più sulle vetture a zero emissioni, andando a competere con mezzi come la Toyota Prius e le sorelle ecologiche e modificando anche l’estetica della Hyundai Ioniq. Sembra infatti che siano in arrivo due nuovi modelli, una ibrida plug-in e una elettrica, il tutto tra luglio e settembre di quest’anno. Migliorano anche le dotazioni, per una macchina che già piace e ha successo sul mercato.

Il primo aggiornamento visibile sarà nelle vernici, infatti si aggiungono dei colori innovativi come l’Electric Shadow, il Liquid Sand e il Fluidic Metal. I fascioni subiranno un leggero restyling, come anche le luci posteriori e anteriori, che su richiesta potranno essere anche Led, e la mascherina. Quello che più interessa però è la sicurezza, oggi ogni Casa automobilistica punta sempre più in alto in questo campo. L’equipaggiamento di bordo vedrà i cambiamenti più significativi sulla nuova Hyundai Ioniq. Il modello del 2019 infatti include il mantenimento della corsia, la frenata automatica d’emergenza con il sistema che evita gli ostacoli e il monitoraggio della stanchezza del guidatore, tutto compreso nel prezzo di listino.

Vi saranno delle funzionalità aggiuntive riprese dalla Hyundai Kona Electric, che la Casa valuta come eccellenti. Tra queste possiamo citarne alcune che sicuramente faranno gola agli automobilisti, come la Green-zone Drive Mode, che fa partire in automatico il motore elettrico nel momento in cui il GPS capta che la vettura sta entrando in ZTL, la modalità di guida Eco+ che massimizza l’autonomia a zero emissioni e la Utility Mode, che sfrutta le batterie a motore spento per alimentare i servizi di bordo.

Per quanto riguarda gli interni, verrà cambiato il monitor, un optional disponibile infatti sarà quello da 10.25’’, l’unica vera novità per l’abitacolo della nuova Hyundai Ioniq, che per il resto rimane pressoché uguale, a parte nei pulsanti del riscaldamento e del clima, che verranno inseriti in una nuova placchetta lucida. Il motore abbinato alla propulsione elettrica da 43 o 61 Cv, nella versione ibrida, sarà il benzina 1.6 con una potenza di 105 Cv, nessun’informazione ancora per il modello 100% elettrico.

hyundai ioniq 2019

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Hyundai Ioniq, l’ibrida migliora tecnologia e sicurezza