La hypercar italiana da due milioni di euro

Realizzata da Pininfarina in appena 5 esemplari, raggiunge i 350 chilometri orari di velocità

Il suo esordio era atteso al Salone di Ginevra di quest’anno. Complice il rinvio inatteso della kermesse svizzera, gli appassionati di hypercar italiane hanno dovuto attendere qualche giorno in più per poter vedere la Pininfarina Battista Anniversario. Ma, come ci si poteva attendere, l’attesa è stata ben ripagata.

L’erede della Battista, presentatal al Salone di Ginevra 2019, è stata infatti svelata alla stampa di settore lo scorso 2 marzo, rispettando tutte le previsioni di coloro che attendevano un’auto elegante e, al tempo stesso, estremamente aggressiva. La Battista Anniversario, ideata e prodotta (in edizione estremamente limitata) per celebrare il 90esimo anniversario della casa di Cambiano, racchiude in sé l’anima stessa di Pininfarina. Design avveniristico, senso di esclusività e performance ben oltre la media.

La Battista Anniversario, come il modello che l’ha preceduta, è una hypercar elettrica ad alte prestazioni: con i suoi 1.900 cavalli (e coppia massima di 2.300 Nm), si tratta della stradale più potente mai prodotta in Italia. Merito dei quattro motori elettrici che la spingono a velocità incredibili: raggiunge i 350 chilometri orari (suo picco) in 12 secondi, mentre per lo sprint da 0 a 100 chilometri orari impiega appena 2 secondi. Nonostante le prestazioni potrebbero far temere il contrario, la Pininfarina Battista Anniversario non ha nulla da temere sul fronte dell’autonomia: con una singola carica è in grado di percorrere oltre 500 chilometri

La Battista Anniversario, però, eccelle anche sul fronte della dotazione hi-tech. Sulla plancia trovano spazio ben tre display: uno in posizione centrale dietro lo sterzo, gli altri due ai lati. In questo modo, chi si trova alla guida di questa hypercar potrà facilmente controllare tutti i dati relativi all’auto e avere accesso al sistema di infotainmenta messo a punto dai tecnici Pininfarina.

Anche a livello estetico, la Battista Anniversario è a dir poco esclusiva. La livrea è rifinata a mano, così da ottenere un risultato unico per ogni modello che verrà venduto. La vernice è stata ottenuta combinando le tinte Bianco Sestriere, Grigio Antonelliano e Iconica Blu, mentre il lavoro di verniciatura richiede diversi passaggi e molto tempo. Basti pensare che, per ottenere le finiture desiderate, è necessario assemblare e disassemblare il veicolo per ben tre volte.

Un’auto esclusiva che, come è semplice immaginare, non è alla portata di tutti. Anzi, si tratta di una versione molto esclusiva, per usare un eufemismo. La Battista Anniversario verrà prodotta negli stabilimenti di Cambiano in appena cinque esemplari, che verranno venduti a un prezzo di 2,6 milioni di euro.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI La hypercar italiana da due milioni di euro