Honda CR-V, il SUV giapponese si aggiorna e “cambia” nome

Tante novità dalla Casa giapponese che, con la gamma 2021, conferma la volontà di elettrificare i modelli

Con l’arrivo del 2021 anche Honda ha deciso di portare importanti aggiornamenti nel proprio parco auto. A rifarsi il look e a cambiare nome è la gamma CR-V che, per la prima volta per la Casa giapponese, sarà dotata di un’avanzata tecnologia full hybrid.

Il SUV, che da sempre eccelle per spazio, praticità e comodità, nella versione 2021 si distinguerà per il nuovo logo e:HEV, novità già presentata con la nuova Honda Jazz e la Jazz Crosstar. Il nuovo sistema ibrido, composto da un motore a benzina e due motori elettrici alimentati da una batteria agli ioni di litio, per una potenza complessiva di 184 CV, è l’ennesimo passo avanti da parte della Casa di Tokyo nell’elettrificazione dei suoi principali modelli entro il 2022.

Il sistema e:HEV consente al gioiello giapponese il contenimento delle emissioni. L’i-MMD, la tecnologia che permette di ibridare il mezzo, gestisce poi automaticamente le tre modalità di guida presenti: EV Drive, Hybrid Drive e Engine Drive. Honda CR-V è rapida nello scatto, con un tempo da 0 a 100 km/h di soli 8,6 secondi.

Il modello, che vanta un nuovo logo frontale contraddistinto dai contorni blu elettrico, è l’ennesimo esempio di innovazione di Honda di quest’anno. L’aggiornamento della gamma porta con sé il debutto dell’allestimento Sport Line, disponibile nelle colorazioni Crystal Black Pearl o Platinum White Pearl, che esalta sempre più la personalità e l’audacia del modello. Il design sportivo ed elegante si manifesta sin dal frontale robusto, dai gruppi ottici anteriori e posteriori fumé e nelle ruote da 18”.

Nuovo look per Honda CR-V

La gamma 2021 del SUV Honda CR-V è disponibile anche nella doppia versione Sport Line

Lo stile dei cerchi in lega, così come i vetri posteriori oscurati e la funzione di ricarica wireless dello smartphone sull’allestimento Premium Executive, sono ulteriori migliorie apportate al SUV. Il design esterno, che integra il “nuovo” volto della Casa, si contraddistingue per la robusta mascherina anteriore e la forma del gruppo ottico con luci LED di serie. Rispetto alla precedente generazione di CR-V, le fiancate posteriori godono di un profilo dai contorni più marcati e con passaruota più ampi.

Non solo stile, ma anche piccoli interventi che rendono l’ibrida più alta e comoda. Tra le modifiche alla gamma 2021 c’è anche l’assetto rivisto dell’auto che, con sospensioni ritarate e l’incremento del diametro dello sterzo, porta l’altezza da terra a 20 centimetri per la versione 4×4 e a 19 per la versione 4×2.

Il SUV, come nel passato, vanta un comfort di tutto rispetto. Oltre a vantare un vano portabagagli ampio e profondo, la configurazione a cinque posti consente di avere comodità per tutti gli occupanti del mezzo. Gli interni, aggiornati nei materiali, sono più piacevoli al tatto. È stata inoltre confermata la silenziosità del mezzo che, con l’Active Noise Cancellation, elimina i rumori provenienti dall’esterno.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Honda CR-V, il SUV giapponese si aggiorna e “cambia” nome