Gus Gus, l’auto italiana più veloce di sempre vola a 500 km/h. Foto

La creazione di Fabio Montani conquista il record sulla superficie del deserto salato di Bonneville

L’auto italiana più veloce di sempre si chiama Gus Gus ed è frutto della passione di Fabio Montai, imprenditore nel settore siderurgico, amante dello sport, delle auto e soprattutto delle sfide.

Nel corso della celebre Speed Week, sulla superficie bianca e immacolata del grande deserto salato di Bonneville, nello stato dello Utah, Gus Gus è riuscita a raggiungere la velocità media sul miglio di 483, 377 km/h, conquistando il titolo di auto italiana più veloce di tutti tempi.

In realtà la cifra è il risultato di una media delle velocità raggiunte in fase di omologazione da quest’auto super veloce che è riuscita come picco massimo a raggiungere quasi i 500 km/h (498,854 km/h per l’esattezza).

Ci sono voluti tre anni di lavoro per costruire quest’auto speciale che prende il nome da un nomignolo che la figlia Sara di Fabio Montani ha attributito al padre quando ha iniziato a parlare. Il motore utilizzato per alimentare Gus Gus è un V8 Chevrolet irl ad etanolo-metanolo da 3.500 cc che eroga 750 CV di potenza.

Per costruire la carrozzeria di Gus Gus sono stati utilizzati materlai compositi di fibra di vetro, nomex e kevlar. Il fondo della vettura è in acciaio inossidabile, mentre, per ragioni di sicurezza, i parafanghi sono in fibra di carbonio e kevlar. L’auto misura 8 metri in lunghezza e un metro e mezzo in larghezza ed ha un peso a secco di 1.300 kg.

Gus Gus appartiene alla categoria delle Streamliner classe E/FS, ovvero è un’auto alimentata a combustibile diverso dalla comune benzina la cui propulsione è fornita da uno o più motori a pistoni con alimentazione normalmente aspirata (non turbo), con cilindrata massima di 4.200 c.c.

Il prossimo obiettivo di Fabio Montani è quello di realizzare il nuovo record anche tra le auto di categoria superiore, compito non facile ma raggiungibile grazie alla sua grande passione.

(a cura di OmniAuto.it)