Il gruppo Fca punta alla nuova generazione della Wrangler

La versione JK viene sostituita dalla quarta generazione Jeep Wrangler JL, in Italia nei prossimi mesi.

È stata prodotta l’ultima Jeep Wrangler JK dopo ben 12 anni e 2.1 milioni di esemplari realizzati.

Lo stabilimento di Toledo subirà differenti aggiornamenti, controlli e ammodernamenti per la realizzazione di catene di montaggio adatte alla produzione del nuovo pick up della Casa automobilistica americana, che inizierà ad essere venduto a partire dal 2019. La Wrangler Rubicon Unlimited bianca è la JK numero 2.165.678, l’ultima ad essere prodotta, che non sarà venduta al pubblico ma resterà come oggetto da esposizione per mostrare al mondo la storia di uno dei modelli più diffusi nell’intera gamma del brand. Il grande successo si è registrato anche con la terza generazione della Wrangler, che per la prima volta ha dato la possibilità agli acquirenti di scegliere il fuoristrada anche nella variante quattro porte. L’obiettivo di Fca Group oggi è quello di riuscire a replicare i grandi numeri ottenuti dalla JK anche con la nuova JL, l’ultima generazione della Wrangler, la cui produzione rimarrà, come anticipato, nello stabilimento di Toledo, che ha subito però una ristrutturazione, passando all’ala nord del sito produttivo, appena aggiornata, insieme alle strutture necessarie alla nuova produzione; il tutto ha richiesto un investimento di circa 4.5 miliardi di dollari.

Si attende quindi la quarta generazione Jeep Wrangler JL, che manterrà un forte legame con la versione precedente, di enorme successo, introducendo elementi moderni, che seguono il trend del momento. Le sette feritoie e i fari tondi tipici restano, con due luci supplementari, luci di marcia e frecce anche sui parafanghi anteriori, i fendinebbia escono dalla calandra e si trovano sui paraurti. Inedito parabrezza fold-down, nuovi ganci di chiusura del cofano e sembrerebbe rinnovato anche il design delle fiancate.

Strumentazione digitale e sistema di Infotainment con schermo touch e connettività completa; compatibile con Apple CarPlay e Android Auto. Ben 75 diversi dispositivi di sicurezza e aiuto alla guida completano la nuova Jeep Wrangler JL. La natura meccanica di Wrangler rimane invariata, nonostante la quarta generazione peserà quasi un quintale in meno; infatti il cofano, il telaio e le porte saranno realizzati con leghe più leggere. Trazione selezionabile a due o quattro ruote motrici.

Tra le varie versioni, Sahara, Sport S e Rubicon, quest’ultima resta quella con le caratteristiche più simili a un fuoristrada, più alta da terra, paraurti più sollevati, gomme larghe. Gamma motori: 2.000 turbo benzina 270 Cv e 3.000 diesel 260 Cv e 600 Nm di coppia. Cambio manuale o automatico a 8 marce, grande novità. In Italia la nuoba Jeep Wrangler JL sarà disponibile con prezzi più elevati rispetto alla versione precedente, si partirà infatti da circa 50.000 euro.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Il gruppo Fca punta alla nuova generazione della Wrangler