Grandland X Hybrid: ecco il primo Suv ibrido plug-in di Opel

Opel procede con la realizzazione di un tassello fondamentale del proprio piano strategico PACE! presentando la nuovissima versione PHEV (veicolo elettrico ibrido plug-in) a trazione integrale di Grandland X.

L’elegante e sportivo Grandland X Hybrid4 con cofano nero in opzione si pone al vertice dell’offerta dei SUV di Opel (che comprende anche Crossland X e Mokka X) e unisce la potenza di un motore turbo benzina 1.6 e quella di due motori elettrici per una potenza complessiva che raggiunge i 300 CV.

Il consumo di carburante (dati preliminari) nel ciclo misto secondo la procedura WLTP1/NEDC2 è di 2,2 l/100 km con emissioni di CO2 pari a 49 g/km.

La prima vettura ibrida plug-in di Opel sarà in vendita a partire dalle prossime settimane e le prime consegne ai clienti sono previste per l’inizio del 2020.

Questo modello contribuisce all’elettrificazione della gamma della Casa tedesca, il cui completamento è previsto per il 2024, e fa parte inoltre della strategia del marchio volta al rispetto degli obiettivi futuri di CO2. La prossima fase di questo progetto, che comprende anche la realizzazione di motori a combustione interna molto efficienti, prevede l’introduzione della versione elettrica della prossima generazione di Corsa, che sarà in vendita quest’anno.

La nuova versione PHEV rappresenta lo stato dell’arte della tecnologia ibrida plug-in. Il sistema di propulsione di Grandland X Hybrid4 comprende un motore turbo benzina 1.6 litri quattro cilindri a iniezione diretta da 147 kW/200 CV, certificato WLTP e a norma Euro 6d-TEMP adattato specificamente per questa applicazione ibrida e un sistema di trazione elettrico con due motori elettrici da 80 kW/109 CV, trazione integrale e batteria agli ioni di litio da 13,2 kWh.

Il motore elettrico anteriore è abbinato alla trasmissione automatica elettrica a otto velocità. Il secondo motore elettrico e il differenziale sono integrati nell’asse posteriore elettrico per fornire la trazione integrale on demand.

Alle velocità medio-alte entrerà in funzione prevalentemente il motore a combustione interna, mentre alle velocità inferiori entra in gioco la parte elettrica del sistema di propulsione.

Grandland X Hybrid4 offrirà quattro modalità di guida – elettrica, ibrida, trazione integrale e Sport – e permetterà così di adattare le caratteristiche della vettura ai propri desideri o alle condizioni di guida specifiche.

“Guidare con un pedale solo”: rallentare con l’acceleratore

Per migliorare ulteriormente l’efficienza, Grandland X Hybrid4 è dotato di sistema frenante rigenerativo che recupera l’energia prodotta in fase di frenata o di decelerazione.

In un tradizionale impianto frenante, l’energia meccanica prodotta dall’attrito dei freni va persa sotto forma di calore. Trasformando questa energia cinetica in eccesso in energia elettrica e utilizzandola immediatamente o accumulandola nella batteria, l’autonomia di Grandland X Hybrid4 in modalità elettrica può aumentare in media fino al 10 per cento.

Il guidatore può anche inserire il sistema di “Rigenerazione on Demand” per il massimo recupero di energia. La coppia di trascinamento del motore elettrico è così elevata che non è necessario applicare il pedale del freno per ridurre la velocità fino a fermare completamente la vettura nel traffico normale. Grandland X Hybrid4 si controlla quindi con l’acceleratore (Guida con un pedale).

Per sfruttare ulteriormente il sistema elettrico ad alta tensione (300 V), Grandland X Hybrid4 è dotato di compressore elettrico per il condizionamento dell’aria e di un sistema di riscaldamento elettrico.

MOTORI Grandland X Hybrid: ecco il primo Suv ibrido plug-in di Opel