Google Maps scova i tassisti che allungano il tragitto

Tra le tante funzionalità inedite di Google Maps, arriva anche questa novità per i tassisti

Google Maps continua a sorprenderci e a introdurre funzionalità davvero straordinarie per tutti gli utenti dell’app.

Di recente avevamo visto un nuovo elemento, l’avviso di autovelox, che gli automobilisti apprezzano di gran lunga. Nei giorni scorsi poi si è parlato dell’introduzione del tachimetro digitale che si attiva nel momento in cui l’utilizzatore chiede indicazioni stradali e che presto arriverà anche in Italia. E dopo queste novità importanti oggi non possiamo far altro che introdurne una che segna proprio una grande svolta, si tratta di uno stratagemma che aiuta a scoprire le “mini-frodi” dei tassisti.

Infatti la nuova funzionalità permette di controllare il percorso fatto dal taxi, dando la possibilità quindi di notare subito, oltre la velocità a cui sta andando la macchina, anche eventuali deviazioni di percorso o allungamenti, in modo che ogni passeggero non sia lasciato in balia del tassista e di quello che vuole fare magari in maniera molto furba. Come funziona il nuovo servizio? Una volta attivato permette di ricevere una notifica ogni qualvolta il tassista faccia una deviazione di 500 metri dal percorso, in base ovviamente a quello che è stato impostato su Google Maps.

Per ora questa tipologia di notifiche innovativa che scova i tassisti che allungano il percorso è attiva solo in India e non sappiamo quando si allargherà anche agli altri Paesi. Vi è anche la funzionalità Stay Safer che serve a restare aggiornati sul tragitto e condividerlo con gli amici, poi ovviamente è l’utente che deve stare attento e scoprire la “truffa”, parlando con il tassista per chiedere di ricalcolare il percorso.

Google Maps è l’app più utilizzata al mondo per quanto riguarda la navigazione satellitare e l’impostazione dei percorsi. Da tempo sta inserendo moltissime nuove funzionalità per facilitare il servizio e l’utilizzo a tutti gli automobilisti, abbiamo visto infatti la segnalazione di autovelox, la situazione del traffico in tempo reale, con rallentamenti e incidenti sul percorso, la velocità di percorrenza del mezzo grazie al tachimetro e ora aggiunge questo avviso utile per scovare i tassisti che allungano il percorso per aumentare la tariffa da chiedere ai passeggeri.

Grazie a Google Maps non sarà più necessario controllare il percorso ad ogni minimo spostamento, basterà tenere vicino il proprio smartphone e attendere l’eventuale notifica. Gli obiettivi della nuova funzionalità sono in primis aumentare la sicurezza delle persone a bordo dei taxi grazie alla Stay Safer, selezionandola è possibile condividere il percorso con i propri contatti, che vengono avvisati quando si abbandona l’itinerario stabilito. Ovviamente si riesce anche ad evitare di essere truffati da tassisti poco onesti.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Google Maps scova i tassisti che allungano il tragitto