Gomme invernali e catene, come non prendere multe. Foto

Vi spieghiamo in che modo non incorrere in sanzioni poco piacevoli per il portafogli

Ma perché le regole della circolazione invernale sono così difficili da digerire? No, non è colpa dell’automobilista: è il Codice della strada a essere complicato, essendo stato trasformato 70 volte da altrettanti decreti, che si sovrappongono a circolari ministeriali, e provvedimenti locali. È proprio il caso delle catene da neve. Ecco una mini-guida per uscirne vivi.

Se incontrate il cartello della gomma catenata (fondo blu), sappiate che prescrive l’obbligo di pneumatici invernali montati o catene da neve montati. Sono 84 euro, fuori città (41 in centro abitato). Dopo il primo verbale, se l’automobilista si ostina a circolare "fuori legge", subisce una seconda multa: 84 euro più il taglio di 3 punti-patente e l’obbligo di non proseguire in quelle condizioni.

Dal 2010, l’ente proprietario della strada può, tramite ordinanza, prescrivere che i veicoli siano muniti ovvero abbiano a bordo mezzi antisdrucciolevoli o pneumatici invernali idonei alla marcia su neve o ghiaccio. Per un periodo prestabilito, l’ente proprietario della strada ha la possibilità di imporre un obbligo preciso: l’auto deve viaggiare con pneumatici invernali montati oppure, in alternativa, con catene a bordo.

Quindi, prima di mettervi in viaggio, dovete controllare l’esistenza di eventuali ordinanze degli enti proprietari delle strade, tramite (per fra l’altro) i siti http://www.interno.it o http://www.poliziadistato.it. In caso di inosservanza delle regole, multa di 84 euro. Le Forze dell’ordine possono impedire la prosecuzione della marcia finché il guidatore non si sia messo in regola.

Esistono specifici cartelli rettangolari che obbligano l’automobilista a rispettare l’obbligo di viaggiare con pneumatici invernali montati oppure, in alternativa, con catene a bordo.

La legge consente di montare gli pneumatici invernali anche sulle sole ruote motrici. Il Codice della strada parla infatti di "omogeneità su ogni asse del veicolo", vale a dire che si possono avere i due pneumatici (uguali fra loro: stessa marca, modello, misure e marcatura) all’avantreno diversi dai due pneumatici montati al retrotreno (uguali fra loro: stessa marca, modello, misure e marcatura) e viceversa.

Ma, per la stabilità dell’auto in curva, invece, è fondamentale avere sempre le gomme invernali su tutt’e quattro le ruote.

(a  cura di OmniAuto.it)

Fonte: Ufficio Stampa

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Gomme invernali e catene, come non prendere multe. Foto