Geloso dell’auto ma non la lava mai: ecco l’automobilista italiano

Secondo lo stesso sondaggio, gli italiani non permettono si fumi in macchina

L’automobilista del Belpaese è gelosissimo della sua auto, dove non vuole nemmeno che si fumi ma tende a dimenticarsi di lavarla con una frequenza accettabile. Questi i dati emersi dal sondaggio del Centro Studi e Documentazione Direct Line, che ha voluto interrogare gli italiani in merito alla loro disponibilità a prestare la propria auto e alle cure che le riservano.
 
Il dato che emerge immediatamente dalll’analisi è che solo il 16% degli italiani presta la sua auto agli altri senza particolari problemi mentre il 24% la presta solo se estremamente necessario. Quando la si presta, poi, lo si fa solo a persone che si conoscono e nella cui guida si ripone fiducia, come capita al 44% delle automobilisti. Addirittura, il 17% degli intervistati non vuole mai dare la propria macchina. In generale, la gelosia per l’auto è un comportamento tipicamente maschile: il 21% degli uomini non la dà mai in prestito contro il 13 % delle donne.
 
Diverse anche le abitudini da città a città. I più gelosi sono i milanesi e i bolognesi: il 24% di loro non presta mai infatti l’auto. Ben più generosi i bresciani, che nel 24% dei casi sono disponibili a prestare la macchina senza problemi.
 
Se c’è gelosia verso la propria macchina, non si può però dire che la si curi con particolare attenzione: solo il 20% degli italiani, infatti, la lava almeno una volta alla settimana e il 33%, addirittura, lo fa solo in occasioni speciali. Quando poi davvero l’auto è in condizioni penose, allora meglio portarla all’autolavaggio piuttosto che fare da sé, come capita al 48% degli automobilisti. In questo caso, la pigrizia è tipicamente femminile: il 27% degli uomini lava l’auto in caso di necessità contro il 38% delle donne.
 
A livello regionale, palermitani e cagliaritani sono i più puntuali, lavando la propria auto almeno un volta a settimana nel 29% dei casi.
 
Altro "vizio" al centro dell’analisti statistica è il fumo e in questo senso gli italiani pare non ammettano trasgressioni: il 72% di loro vieta infatti la sigaretta nella propria auto in qualsiasi circostanza e solo il 6% la concede invece a se stesso o ai passeggeri ma solo nei casi di viaggi lunghi. Fumo libero in macchina, invece per il 21% del campione intervistato.
 
A livello di tabagismo, i più rigidi sul divieto sono veronesi (89%) e torinesi (76%) mentre fiorentini e romani, rispettivamente con il 40% e il 28% sono più tolleranti sul farsi una sigaretta in macchina.
MOTORI Geloso dell’auto ma non la lava mai: ecco l’automobilista ...