Fulminea, folle hypercar italiana con batterie allo stato solido

Arriverà sul mercato nel corso del 2023, un’auto estrema con batteria di tipo ibrido che usa celle allo stato solido

Estrema “Fulminea” è la prima hypercar elettrica italiana con batteria di tipo “ibrido” che utilizza celle allo stato solido. Automobili Estrema annuncia l’arrivo della sua meravigliosa supercar, che potremo vedere sul mercato nel corso della seconda metà del 2023. Dobbiamo attendere ancora un paio d’anni, e poi apparirà questo gioiello, dal nome “Fulminea” (che la dice lunga).

Oltretutto sarà la prima supercar con omologazione stradale che utilizzerà un pacco batterie “ibrido” unico e innovativo. Impiegherà infatti celle allo stato solido, che saranno prodotte dalla ABEE, Avesta Battery Energy Engineering. Il nuovissimo pacco batterie sarò progettato e realizzato in collaborazione con IMECAR Elektronik, specializzata nel settore.

Saranno 4 i motori elettrici di cui è dotata la trasmissione della nuova hypercar elettrica, la potenza di picco in grado di sprigionare sarà di ben 2040 cavalli, che consentirà all’auto di vantare un fantastico scatto da 0 a 320 km/h in meno di 10 secondi. Il pacco batterie dell’auto di Estrema Automobili avrà la capacità di 100 kWh, con un’autonomia prevista di 520 km nel ciclo WLTP.

Automobili Estrema Fulminea, batteria con celle allo stato solido

Fulminea è la prima hypercar elettrica con celle batteria allo stato solido

La batteria ibrida dell’hypercar sarà realizzata con la tecnologia “cell to pack” e, come abbiamo detto, utilizzerà appunto delle celle allo stato solido; in questo modo arriverà a toccare una densità energetica da record, con 450 Wh/kg (equivalenti a 1.200 Wh/l) e un peso della batteria di soli 300 kg, con una massa totale in ordine di marcia di circa 1500 kg. Automobili Estrema trasferirà la sua sede operativa a Modena molto presto, proprio nel cuore della Motor Valley italiana. Inizialmente la produzione di “Fulminea” sarà limitata a soli 61 esemplari, in seguito vedremo i progetti dell’azienda.

Al momento possiamo dire che il brand è un nuovo “personaggio” che entra a far parte del mondo dei costruttori auto, proponendo solo vetture di nicchia. Automobili Estrema è specializzata nella realizzazione di hypercar e supercar elettriche ed è stata fondata lo scorso anno da Gianfranco Pizzuto, imprenditore italiano e già co-fondatore e finanziatore di Fisker Automotive nel 2007. Un management team di professionisti del settore, con una consolidata e pluriennale esperienza nel campo, affianca il manager. Come abbiamo detto, “Fulminea” arriverà nel 2023 e sarà la prima auto elettrica omologata stradale in assoluto a usare un tipo di batteria che combina ultra-capacitori a celle Li-ion allo stato solido.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Fulminea, folle hypercar italiana con batterie allo stato solido