Come funziona il freno a mano elettronico

Il freno a mano elettrico sostituisce la classica leva con un semplice bottone: scopri di più

Il freno di stazionamento elettronico è un elemento che sempre più spesso è presente nelle vetture di recente produzione di gamma medio-alta. Questo componente permette di liberare molto spazio nel tunnel centrale alla destra del sedile del guidatore, area occupata tradizionalmente dal freno a mano. Scopriamo come funziona il freno a mano elettronico e i problemi che possono verificarsi con questo tipo di dispositivo.

Il freno a mano elettronico

Nelle vetture munite di freno di stazionamento elettronico la classica leva del freno a mano è sostituita con un pulsante e con una centralina elettronica. Esistono principalmente due versioni di questa tipologia di freno a mano: il freno elettrico con le funi e il freno elettrico con pinze e tamburi.

Il primo dei due opera su tiranti in acciaio che manovrano i freni posteriori ma, a causa del rapido deterioramento di questi tiranti, questo sistema è ormai sostituito nella maggior parte dei casi da un sistema che presenta due motorini elettrici che serrano le pastiglie sul disco. Questa rappresenta la seconda versione di freno di stazionamento elettrico ed è quella più diffusa nelle auto di recente produzione.

Il freno a mano elettrico sta sempre più velocemente sostituendo il classico freno di stazionamento, il cui sistema è invece completamente meccanico. Nel freno di stazionamento elettronico è presente un motorino elettronico che, sostituendo il comando meccanico manuale, aziona il meccanismo del freno di stazionamento.

Inserimento e disinserimento del freno di stazionamento elettrico

Il funzionamento del freno a mano elettrico è molto semplice ed immediato, per inserire e/o disinserire volontariamente il freno di stazionamento, infatti, basterà tirare l’apposito pulsante presente sul cruscotto dell’auto o nel tunnel centrale. In altre situazioni poi sarà la centralina stessa a gestire il tutto in maniera autonoma, sbloccando il freno a mano quando si dà trazione alle ruote o inserendolo quando il motore si spegne.

Freno a mano elettrico sulle ruote anteriori

Recentemente è stato annunciato inoltre un freno di stazionamento elettrico anteriore, principalmente pensato per i veicoli più piccoli.

Con questo tipo di tecnologia anche le più piccole utilitarie potranno beneficiare del freno a mano elettronico e liberare così molto spazio all’interno dell’auto, considerando che eliminare la leva del freno sicuramente concederà molto più spazio all’interno dell’abitacolo.

Vantaggi del freno a mano elettrico

Il primo vantaggio del freno di stazionamento elettronico è sicuramente la comodità. Per attivarlo infatti basta premere un pulsante, eliminando lo sforzo muscolare di dover utilizzare la leva del freno a mano.

Questo dispositivo poi in molti casi è anche “intelligente”, in quanto le ultime versioni permettono al freno di attivarsi autonomamente quando il motore si spegne e disattivarsi quando invece il veicolo riparte.

Chiaramente è da considerare anche la componente estetica o di comfort , infatti la sostituzione della classica leva del freno a mano con un semplice bottone permette di liberare molto spazio all’interno dell’abitacolo concedendoci maggiore libertà di movimento e permette anche di installare altri dispositivi in quello spazio prima completamente occupato. Solitamente al suo posto vengono infatti inseriti altri accessori o dispositivi, come pad o touchscreen.

L’auto inoltre in termini di peso appare leggermente più leggera per la mancanza del freno meccanico.

Le temperature non influenzano il funzionamento del freno di stazionamento elettronico. Al contrario, nelle auto con freno a mano classico condizioni di forte gelo, ad esempio, possono provocare il blocco dell’intera vettura a causa del congelamento dei cavi, mentre nel caso di freno elettrico questa possibilità è esclusa.

Svantaggi freno a mano elettrico

Naturalmente il freno di stazionamento elettrico presenta anche dei lati negativi. Alcuni meno gravi, altri invece che potrebbero addirittura compromettere il funzionamento della nostra autovettura.

Prima di tutto il prezzo, che è più alto del classico freno di stazionamento meccanico. Naturalmente questo si ripercuote poi sul costo totale della vettura.

Il pulsante di attivazione poi non sempre è ben visibile ed inoltre la sua posizione cambia da vettura a vettura. Alcuni modelli hanno il pulsante sotto al volante o alla sua sinistra, altre sul cruscotto o sulla portiera, altre ancora accanto alla leva del cambio ecc.

Il problema più grave è sicuramente la possibilità di un bloccaggio elettronico dell’auto. Mentre il freno a mano a leva funziona manualmente e può essere riparato in maniera più semplice, in caso di guai all’elettronica o di batteria scarica utilizzando un freno a mano elettrico, si rischia di non poter spostare l’auto in alcun modo in quanto il sistema blocca totalmente l’auto.

Su alcuni sistemi più moderni questo problema è arginato in quanto è presente un sistema di sblocco manuale, ma bisogna tener presente che questo non è disponibile su tutti gli autoveicoli. Interventi e riparazioni in caso di problemi di questo tipo possono essere effettuati solo da officine specializzate o meccanici specializzati, perché il sistema potrebbe rivelarsi molto complesso anche dal punto di vista elettronico.

La manutenzione di un sistema come quello elettronico, infatti, è sicuramente più complessa e richiede personale specializzato e altamente qualificato, questo potrebbe essere un ulteriore problema in termini di costo.

In aggiunta, diversamente dal freno a mano tradizionale, con il freno a mano elettronico non è possibile eseguire curve a sbandata controllata tipiche della guida sportiva e dei piloti di rally in particolare.

Per ultimo, non è possibile utilizzare il freno di stazionamento elettronico come freno di emergenza come invece si può fare con il classico freno a mano meccanico. Da questo punto di vista il freno a mano elettrico rappresenta una soluzione meno sicura.

Cosa fare se il freno di stazionamento elettronico rimane bloccato

Può capitare che in caso di malfunzionamento il freno a mano elettrico rimanga bloccato. Se c’è un blackout elettrico, ad esempio, non c’è alcun modo di riattivare il sistema se non sostituendo la batteria con una carica. Sugli stessi manuali infatti è scritto che, in caso di batteria scarica, l’unico modo per disattivare il freno è sostituirla con una nuova.

In alcuni casi si può riuscire a disinserire il freno staccando e riattaccando la batteria, ma questo non sempre risolve la situazione. La soluzione migliore e sicuramente più duratura è una sostituzione della batteria.

Nel caso in cui il freno elettrico sia della tipologia con funi, questo può presentare anche altri problemi oltre alla semplice batteria scarica. In questo caso, infatti, delle temperature molto basse possono provocare un blocco del freno di stazionamento, anche disattivando l’apposito pulsante. Se ciò accade, sarà necessario contattare un meccanico specializzato, in quanto questa operazione necessita di una procedura manuale piuttosto laboriosa da effettuare con un attrezzo speciale del costruttore dell’auto o del fornitore del freno di stazionamento.

Essendo componenti molto complicati, questi problemi e blocchi del sistema necessitano spesso dell’intervento di un meccanico specialista, per evitare problematiche ancora più gravi o situazioni di pericolo. Questo è dovuto sia dal fatto che servono degli attrezzi speciali per sbloccare questi meccanismi, sia perché essendo componenti elettronici bisogna saper interagire con loro in maniera sicura.

Cosa fare quando il freno di stazionamento elettrico non entra in funzione

Il guasto si può presentare o come un fuori servizio completo del sistema o come un problema che si presenta in maniera ricorrente, ad intervalli più o meno regolari. Il problema insorge sia nei casi di inserimento automatico del freno che con l’inserimento manuale ed inoltre provoca l’accensione sul quadro strumenti dell’errore. Il guasto è dovuto di norma ad un difetto elettrico del tasto dedicato al freno, che provoca quindi un errore nel sistema e il suo malfunzionamento. Per risolvere la situazione occorre contattare un meccanico specializzato e, nella maggior parte dei casi, il pulsante andrà sostituito con uno nuovo.

In conclusione

Un freno di questo tipo offre diversi vantaggi, sia in termini di eleganza e comodità che in termini di sicurezza, ma è anche vero che essendo una tecnologia recente ha ancora alcuni punti da migliorare. Nei prossimi anni vi saranno sicuramente delle evoluzioni da questo punto di vista e un perfezionamento di questa tecnologia, destinata sicuramente ad espandersi. Basti pensare che un freno di questo tipo era disponibile soltanto per le auto di lusso, ora è presente in moltissime auto di uso comune.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Come funziona il freno a mano elettronico