A Francoforte il nuovo suv elettrico cinese, arriverà anche in Europa

Byton M-Byte è il nome del nuovo suv cinese che è stato presentato al Salone di Francoforte

Lo abbiamo visto oggi alla sua prima apparizione in Europa, si tratta del nuovo suv cinese Byton M-Byte che era già stato annunciato.

Un crossover con motorizzazione 100% elettrica che vedremo sul mercato nei prossimi mesi, secondo quanto ha dichiarato la società produttrice, entro la metà del 2020 l’auto verrà distribuita sul mercato automobilistico cinese, dopodiché si inizieranno a programmare le vendite anche in Europa. Pare che alla fine del 2020 o al massimo all’inizio del 2021 il nuovo suv a zero emissioni farà concorrenza alle altre Case anche qui, per poi essere lanciato anche in America.

Byton M-Byte ha una batteria da 72 kWh in grado di immagazzinare energia per il motore da 200 kW e la sua potenza complessiva arriva ad un valore eccezionale di 270 cavalli. La versione di accesso del brand sarà questa, poi la Casa cinese ha già dichiarato che verranno realizzate delle nuove edizioni più performanti, ad esempio anche con batterie più potenti da 95 kWh e in grado di garantire un’autonomia di 550 km.

byton suv schermo

La Casa offre anche un sistema che permette di raggiungere un livello di carica della batteria dell’80% in tempi molto rapidi, grazie alla Byton Energybar infatti basteranno solo 35 minuti. Il tutto accompagnato anche da un sistema di mappe che consentiranno di trovare i punti di ricarica per le vetture, la cosiddetta e interessante Byton Energymap. Il prezzo della versione ‘base’ è di circa 40mila euro, un’auto che al Salone di Francoforte in questi giorni sta piacendo moltissimo, anzi meravigliando, grazie al suo abitacolo. La Byton M-Byte infatti offre uno spettacolare schermo gigante, grande ben 48 pollici (un televisore praticamente) che infatti occupa tutto il cruscotto.

Questo consente di gestire tutte le funzioni di infotainment, navigazione e climatizzazione del nuovo suv elettrico cinese. Vi sono comunque dei pulsanti fisici oltre a quelli touch sullo schermo che permettono di gestire il sistema audio, il controllo automatico della velocità, di avviare lo schermo stesso e anche di passare da una schermata all’altra. Ci sono altri due schermi nella parte posteriore del poggiatesta del conducente e del passeggero anteriore e un terzo da 8 pollici davanti al bracciolo centrale. L’ultimo permette al passeggero a fianco del guidatore di controllare il display centrale.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI A Francoforte il nuovo suv elettrico cinese, arriverà anche in Europa