Ford Ranger Raptor, il pick-up americano alla conquista d’Europa

Ottimizzato per la guida in fuoristrada, il nuovo gioiello Ford punta a conquistare anche il mercato italiano

Basta dare un’occhiata alle principali strade europee per rendersene conto: i pick-up in Europa non hanno mai avuto particolare fortuna, un po’ perché hanno sempre avuto una reputazione che li ha accomunati a mezzi di lavoro, un po’ perché alcune stradine non sono adatte a ospitare questi mastodontici padroni della strada, ma anche per le limitazioni della legge.

In Italia – ad esempio – i pick up sono considerati degli autocarri destinati al trasporto delle cose, un po’ come un furgoncino o un camion, con tutte le seccature burocratiche e di costi che l’acquisto si porta dietro.

Negli Stati Uniti la musica cambia, radicalmente: sono senz’ombra di dubbio i mezzi più apprezzati dall’americano medio, non solo per la comodità che è possibile sfruttare quando si è alle prese con i più svariati lavori, ma anche per il tempo libero. Una diffusione tale che permette al mercato americano di proporre periodicamente un notevole numero di varianti e di novità come il nuovo Raptor, la versione meno impegnativa della Ford Ranger.

L’occhio attento noterà come il design del nuovo modello sia profondamente ispirato al F-150 Raptor, mezzo ideato per trasportare grandi carichi senza problemi, ma non sacrificando quel senso estetico che garantisce non solo una linea suadente, ma anche delle prestazioni eccezionali.

Raptor è lungo più di 5 metri e verrà proposto in Italia a partire dalla metà del 2019 con un motore diesel biturbo di 2 litri che è capace di erogare una potenza di 213 cavalli. Il cambio è automatico e si basa su 10 rapporti. Il telaio, come assicurato dalla casa madre, è stato ottimizzato per poter raggiungere un’alta velocità anche nella guida al di là delle classiche strade. Ma le vere star del pick-up che tenterà di ammaliare anche il mercato italiano sono le sospensioni e l’impianto frenante.

Al passo con le esigenze degli automobilisti ipertecnologici è il sistema infotelematico che può contare su Apple CarPlay e Android Auto che è possibile azionare attraverso uno schermo touchscreen da 8 pollici. Il sistema di guda assistita e ben sei scenari di marcia consentono all’automobilista di affrontare qualsiasi strada al meglio, senza alcuna preoccupazione di sorta.

I prezzi? Non sono ancora stati comunicati, ma si può immaginare che la versione base del Raptor venga a costare almeno 28.500 euro fino ad arrivare a toccare i 40.000 euro per la versione con doppia cabina.

 

Nuovo Ford Ranger Raptor

MOTORI Ford Ranger Raptor, il pick-up americano alla conquista d’E...