Ford F-150, l’evoluzione del pick-up più venduto in USA

L'iconico veicolo statunitense sarà disponibile anche in versione ibrida e con avanzati sistemi di guida autonoma

Il passo verso l’elettrico non è stato ancora compiuto, anche se ormai non dovrebbe mancare poi molto. In attesa che il prototipo di Ford F-150 elettrico protagonista di un video promozionale poco meno di un anno fa arrivi nei concessionari, gli amanti dei pick-up possono “consolarsi” con la nuova versione dell’auto Ford più venduta negli Stati Uniti.

L’iconico veicolo a stelle e strisce presenta una nuova “firma luminosa”, frutto di rinnovati gruppi ottici full LED, progettati per mettere in risalto l’ampiezza e l’altezza del Ford F-150. Questa, però, non è l’unica novità a livello estetico: anche se lo stile è rimasto quasi totalmente inalterato, i designer statunitensi hanno voluto aggiungere dettagli per rendere il pick-up più facilmente distinguibile dai modelli usciti negli anni passati. Ci sono cerchi in lega più grandi, che aiutano a “riempire” i parafanghi più alti e ampi del solito; la mascherina frontale, vero segno distintivo dell’auto Ford, sarà disponibile in 11 varianti e ha delle piccole paratie che si aprono e si chiudono a seconda se il motore ha bisogno di maggior o minor aria per raffreddarsi.

Ford F-150

Come detto, però, il Ford F-150 del 2021 rappresenta un “mezzo di transizione” dalla motorizzazione termica a quella full electric (attesa al lancio nel 2022). Non ci si deve sorprendere, quindi, se al fianco del motore biturbo V6 3.5 EcoBoost è possibile trovare un motorino elettrico da 48 cavalli aggiuntivi integrato nella trasmissione e alimentato da un battery pack agli ioni di litio da 1,5 kWh, rendendola una delle auto ibride più attese del 2020. Chi, però, non vuole ancora passare all’elettrico (anche se in versione full hybrid) pul scegliere tra diverse motorizzazioni termiche, come il motore aspirato V6 3.3, biturbo V6 2.7 e aspirato V8 5.0, oltre al turbodiesel V6 3.0.

Interni del Ford F-150

fonte: ufficio stampa Ford

Diverse novità anche sul fronte della multimedialità e dei servizi ADAS (ossia, i sistemi di guida assistita che consentono di migliorare il livello di sicurezza del veicolo). All’interno dell’abitacolo trova spazio un display da 8 pollici (che arriva a 12 pollici, con i pacchetti di optional) al quale si affianca un mini-display da 4 pollici dietro lo sterzo, grazie al quale il guidatore potrà ricevere informazioni immediate sullo “stato di salute” del veicolo. Non manca il supporto ad Android Auto e Apple CarPlay anche in versione wireless, mentre il sistema audio interno è curato da Bang & Olufsen. Grazie ai sistemi di guida semi-autonoma, inoltre, il pick-up Ford sarà in grado di guidare in autonomia su oltre 100 mila miglia di strade a scorrimento veloce tra Stati Uniti e Canada-

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Ford F-150, l’evoluzione del pick-up più venduto in USA