Fiat 500L Living: agile su strada, è molto capiente. Foto-pagella

La monovolume basata sulla 500 cresce ancora e oltre ai posti in più ha anche un bagagliaio record

Il bianco “allarga”, il nero “stringe”. Lo sanno bene le donne quando devono scegliere un vestito, ma anche gli uomini del Lingotto sanno il fatto loro, visto che hanno optato per un bel verde bottiglia come colore di lancio della Fiat 500L Living, ovvero la 500 più grande della storia. La “Cinquecentona” a richiesta può infatti ospitare anche 7 persone e ha un bagagliaio record che parte da un minimo di 638 litri.

Non l’hanno chiamata XL solo perché la lettera X è riservata alla Fiat 500X, piccolo SUV urbano che verrà (la denominazione Living è in sintonia con quella della sorella un po’ off road, la 500L Trekking), ma la versione allungata della 500L per il costruttore ha il “miglior rapporto interno/esterno” della categoria, dato che alle doti di spazio suddette si abbina una lunghezza esterna da taglia M più che XL: 4,35 metri. I 20 centimetri in più sono stati messi tutti dietro, a scapito dell’equilibrio stilistico, inferiore a quello della 500L.

E’ il rovescio della medaglia di un’abitabilità e di un comfort di viaggio vicini a quelli di un’auto di categoria superiore. Soprattutto se si rinuncia ai 2 posti aggiuntivi (un optional da 750 euro) che peraltro sono adatti ad ospitare i bambini, mentre due adulti devono mettere in conto l’effetto ginocchia in bocca. Nessun dramma, comunque, nei brevi trasferimenti.

Dalla 500L la Fiat 500L Living eredita il divanetto posteriore scorrevole, modulabile e dotato di meccanismo di ribaltamento automatico, così come l’apprezzabile comportamento su strada, considerando che si tratta di una monovolume. L’allungamento della coda comporta infatti un aggravio di peso di 30 kg, che diventano 70 nella versione a 7 posti. La taratura delle sospensioni permette una guida agile senza pregiudicare l’assorbimento delle irregolarità stradali, mentre l’insonorizzazione dell’abitacolo sembra addirittura migliorata.

Ci mette del suo anche il turbodiesel 1.6 da 105 CV, il motore più adatto a muovere la 500L Living. Nei parcheggi, infine, torna utile la telecamera di retromarcia, una dotazione che la Living introduce nella gamma 500L. La Fiat 500L Living prende così il posto lasciato vuoto dalla Fiat Multipla e dai suoi 6 posti veri, proponendosi con la sua formula 5+2 e con un listino prezzi che parte da 19.200 euro. Gli allestimenti disponibili sono due, Pop Star e Lounge, mentre l’offerta di motori si basa sul bicilindrico 900 TwinAir da 105 CV, l’unico immatricolato Euro 6, salendo al turbodiesel Multijet 1.3 da 85 CV (da 20.300 euro) e al 1.6 da 105 CV (da 21.400 euro).

C’è poi anche la motorizzazione a metano, che adotta sempre il bicilindrico TwinAir in versione Natural Power da 80 CV a metano, che costa 23.000 euro come la motorizzazione diesel più potente nell’allestimento top di gamma Lounge. Nelle dotazioni di serie della Fiat 500L Living sono compresi il sedile passeggero anteriore abbattibile a tavolino, il sedile centrale a 3 posti sdoppiato 40/60, scorrevole, reclinabile e con sistema Fold&Tumble, il piano di carico regolabile in altezza, 6 airbag, le luci diurne a LED, la radio mp3 con Touchscreen, Uconnect e Bluetooth, il pomello cambio in pelle, una presa di corrente da 12V, il controllo di stabilità ESC, il cruise control.

La motorizzazione 1.3 Multijet è l’unica con il cambio meccanico a 5 marce (le altre hanno un’unitò a 6 rapporti) e a partire da 21.300 euro si può anche avere la trasmissione robotizzata Dualogic. Tra gli optional più insoliti, si segnala il sistema Lavazza 500 Espresso Experience (249 euro) per fare il caffé in auto.

(a cura di OmniAuto.it)

Fonte: Ufficio Stampa

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Fiat 500L Living: agile su strada, è molto capiente. Foto-pagell...