Fiat 500 X, ritorno alle origini

Il restyling di metà carriera di 500X avvicina il modello agli elementi stilistici della piccola 500

Prodotta nello stabilimento SATA di Melfi (Potenza) e commercializzata in più di 100 Paesi nel mondo, inclusi gli Stati Uniti, Fiat 500X è stata proposta in due diverse versioni con due anime differenti – una più “cittadina”, l’altra ideale per il tempo libero.

500 X si è imposta per il suo stile maturo, elegante e Made in Italy vestita come un abito di alta sartoria, tuttavia con la sostanza di un’auto confortevole, prestazionale e sempre connessa con il mondo.

Ma il tempo passa anche per le automobili ben riuscite ed è arrivato il momento d aggiornarsi per essere più fedele con il family feeling imposto dalla piccola di Mirafiori.

Ed ecco quindi il frontale con le luci diurne a led a forma di anello come sulla piccola di casa. Al posteriore avremo nuove luci di maggiori dimensioni e più squadrate, sempre in stile 500, con la parte centrale in tinta con la carrozzeria. Aggiornamenti anche per le scelte cromatiche con l’arrivo di due nuovi colori: Bronzo Donatello e Verde Alpi Opaco.

All’interno cambiamenti soprattutto sul lato dell’infotanment con l’arrivo del nuovo sistema UconnectTM HD Live, con display touchscreen da 7″ e compatibilità con Apple CarPlay e Android Auto già visto sulle nuove Renegade. Questo sistema porta in dote interfaccia Bluetooth con vivavoce, streaming audio, lettore di SMS e riconoscimento vocale, oltre a porte Aux e USB. Ci sarà inoltre il navigatore TomTom 3D. Scaricando l’app sullo smartphone dei relativi store, poi, si avrà la possibilità di avere musica in streaming offerta da Deezer e TuneIn, oltre a Facebook e Twitter.

Le versioni della rinnovata 500X saranno cinque, tre della gamma Urban Look: Pop, Pop Star e Lounge, mentre nella gamma Cross Look: troviamo Cross e City Cross.

Per quanto riguarda la meccanica ci saranno parecchie novità: arriveranno i nuovi motori FireFly turbo a benzina, con 3 e 4 cilindri; portati all’esordio da Renegade ci sono il 1000 cc da 120 CV e il 1300 cc da 150 o 180 CV. Oltre a questi dovrebbero arrivare anche i rinnovati diesel 1600 da 120 CV e 2 litri da 140 o 170 CV, omologati Euro 6 fase 2 dotati di nuovi turbo e filtro anti-NOx, che funziona grazie all’iniezione del liquido AdBlue a base di urea.

Il prezzo di listino resterà invariato rispetto al modello odierno. Per la versione di attacco, parliamo di 15.700 euro.

Fiat 500X 2018 Interno

MOTORI Fiat 500 X, ritorno alle origini