Ferrari Monza SP1, un esemplare da urlo approda a Londra

In una concessionaria di Londra è stato consegnato questo gioiello eccezionale dalla velocità mozzafiato

La Ferrari SP1 Monza è una delle auto più straordinarie che il Cavallino Rampante abbia mai prodotto.

Oggi vediamo uno di questi modelli molto rari consegnato ad una concessionaria che si trova nel centro della città di Londra. Lo scorso autunno è avvenuta la presentazione ufficiale di questa vettura strepitosa insieme alla SP2 Monza. Due auto che sembrano delle concept car e invece non lo sono affatto. In particolare oggi vediamo questa Ferrari Monza SP1, una macchina destinata alla produzione e che sarà realizzata, come già avevamo anticipato, in 500 esemplari, ognuno per un proprietario particolarmente appassionato e fan di questi gioielli di Maranello. Ferrari ha infatti deciso che queste auto andranno esclusivamente ai veri collezionisti, anche perché il costo, come ben possiamo immaginare, non è di certo alla portata di qualsiasi tasca.

La particolare Ferrari Monza SP1 in oggetto, finita a Londra, presenta una splendida carrozzeria di color argento con una striscia gialla nel mezzo, che ricorda immediatamente le auto da corsa. Non sappiamo se si tratta di uno degli esemplari che è già stato venduto ad un cliente o se è un modello che la Casa ha voluto dare alla concessionaria per mettere in mostra quanto la Casa automobilistica italiana sia in grado di fare.

Nel cuore della Ferrari Monza SP1 troviamo un motore V12 aspirato da 6.5 ​​litri che proviene direttamente dalla 812 Superfast, messo a punto per erogare l’eccezionale potenza di 799 CV e una coppia di 730 Nm. Lo scatto da 0 a 100 km/h è garantito in soli 2.9 secondi, in 7.9 secondi si arriva a 200 km/h e la velocità massima supera i 300 km/h. La Ferrari Monza SP2 è la sorella speciale che permette di condividere l’esperienza “Ferrari Monza” con qualcun altro. Si tratta infatti praticamente della stessa vettura della SP1, solo con un sedile passeggero da parte a quello del conducente.

londra-ferrari-monza-sp1

Entrambe le vetture sono completamente aperte e dotate di uno dei motori più potenti mai costruiti dall’azienda. Il design è ispirato a quello delle auto anni Cinquanta del Cavallino Rampante, con una tecnologia che oggi è tra le più avanzate del settore automobilistico.

Vetture dal profilo alare aerodinamico, la caratteristica principale e più distintiva è la mancanza totale del tetto e del parabrezza. Secondo quanto dichiarato dalla società, eliminare questi elementi è stata l’unica strategia funzionale per creare proporzioni uniche che su normali vetture aperte non sarebbero state possibili. Sia la Ferrari Monza SP1 che la SP2 sono state realizzate in fibra di carbonio, che permette di fornire il miglior rapporto peso-potenza di qualsiasi macchina di questo genere.

MOTORI Ferrari Monza SP1, un esemplare da urlo approda a Londra