L’evoluzione della Volkswagen Passat, ibrida e sempre connessa

Volkswagen presenta una nuova versione dell’ottava generazione della Passat

Abbiamo già parlato della nuova ed ottava generazione di Volkswagen Passat, uscita proprio quest’anno.

Oggi possiamo dire invece che la Casa ne ha proposto un ulteriore aggiornamento lanciato sul mercato, si tratta della versione GTE che monta un nuovo sistema ibrido plug-in in grado di garantire anche brevi spostamenti nella modalità 100% elettrica. I km di autonomia nella versione a zero emissioni sono infatti 54 per la Variant e 56 per la berlina. Nei centri urbani quindi sono possibili gli spostamenti totalmente ecosostenibili, anche dove la circolazione è limitata.

La capacità della batteria, rispetto al passato, è aumentata del 31% arrivando fino a 13 kWh, il motore elettrico potente supporta l’efficiente propulsore a benzina turbo TSI soprattutto nelle distanze più lunghe e a velocità che vanno oltre i 140 km/h. Il conducente della nuova Volkswagen Passat GTE può scegliere tra tre modalità differenti di funzionamento, la GTE per la guida sportiva, che mette a disposizione le massime prestazioni cioè i 218 cavalli di potenza, i 400 Nm di coppia e arriva a 222 km/h di velocità massima. Ci sono poi le modalità EV, che sfrutta l’alimentazione puramente elettrica, e Hybrid, che vede il passaggio automatico tra il motore elettrico e il motore TSI da 156 cavalli.

volkswagen passat gte

La batteria della nuova Volkswagen Passat GTE si può ricaricare tramite l’interfaccia plug-in nel frontale oppure in movimento con la modalità Hybrid. Al centro della plancia troviamo lo schermo dell’infotainment, dove compare anche la grafica che mostra la carica della batteria e la quantità che il guidatore può selezionare e decidere di riservare per la guida elettrica. La nuova Passat GTE è ancora più versatile con la maggiore autonomia elettrica, viaggia in maniera efficiente sia sui lunghi viaggi che nel traffico cittadino in modalità elettrica.

Per quanto riguarda l’aspetto estetico della nuova Passat GTE, vediamo mascherine trapezoidali per l’impianto di scarico, inserti laterali con le scritte GTE e cerchi in lega leggera Monterey da 18 pollici dedicati alla variante plug-in. Dando uno sguardo agli interni invece piacciono molto il volante rivestito in pelle traforata e i sedili inediti in tessuto con dettagli blu. L’auto ha di serie Navigatore Discover Pro Streaming&Internet, strumentazione digitale Digital Cockpit, cambio automatico doppia frizione DSG a 6 rapporti, Natural Voice Control, predisposizione telefono Comfort con ricarica a induzione, e molte altre funzioni. L’auto è disponibile in Italia con un prezzo di listino che parte da 50.950 euro per la berlina e 51.950 euro per la Variant.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI L’evoluzione della Volkswagen Passat, ibrida e sempre conne...