Elon Musk non si ferma mai, nuovi materiali per le auto di Tesla

Il numero uno di Tesla scommette sull'alluminio con un nuovo modulo che sostituisce i componenti della Model Y

Elon Musk non si ferma mai: il CEO di Tesla è sempre alla ricerca di nuove soluzioni in grado di ottimizzare le prestazioni dei modelli del marchio californiano, al top sul mercato delle auto elettriche negli USA e nel mondo. Musk scommette sulla fusione dell’alluminio con un nuovo modulo che sostituirà i componenti nel sottoscocca posteriore della Model Y.

Il numero uno di Tesla ha intenzione di sostituire 70 componenti incollati nel sottoscocca posteriore dell’auto con un singolo modulo realizzato utilizzando una macchina di fusione di alluminio, la Gigapress. “Sarà fantastico vederla in funzione – ha scritto Elon Musk su Twitter – è la più grande macchina di colata mai realizzata e produrrà il corpo posteriore in un unico pezzo, inclusi i paraurti”.

La rivoluzione di Tesla partirà dalla Germania: lo stabilimento di Brandeburgo, vicino a Berlino, sarà fornito di otto Gigapress che realizzeranno il sottoscocca per la Model Y, il SUV elettrico di Palo Alto. Fino a questo momento le carrozzerie delle vetture sono state realizzate assemblando più pannelli di metallo stampato, una soluzione che ha aiutato le aziende automobilistiche a progettare zone di deformazione destinate ad assorbire l’energia di urto in caso di incidente.

Musk, invece, sta tracciando una nuova rotta da seguire nello stabilimento di Brandeburgo: l’obiettivo è arrivare a un punto in cui il corpo delle automobili è composto dal minor numero possibile di moduli. La Gigapress è una macchina con dimensioni importanti, vicine a quelle di una piccola casa e costituisce una parte fondamentale nel progetto di Musk. A fornirla dovrebbe essere l’azienda italiana Idra Srl.

Quella della Gigapress è solo l’ultima sfida di Tesla, azienda sempre alla ricerca di nuove soluzioni in grado di rivoluzionare il mercato delle automobili. Il marchio californiano ha da poco presentato un nuovo dispositivo anti-abbandono dei bambini basato su una tecnologia che sfrutta un sensore radar a onde millimetriche.

Nelle scorse settimane, inoltre, Elon Musk aveva annunciato la volontà di presentare a tutto il mondo la batteria con super autonomia di un milione di miglia. Soluzioni sempre nuove che oltre a rafforzare la posizione di Tesla sul mercato servono a difenderla dagli attacchi della concorrenza: colossi come Porsche, Xpeng Motors e BMW stanno lavorando da tempo per sfidare l’azienda californiana sul campo delle auto a zero emissioni.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Elon Musk non si ferma mai, nuovi materiali per le auto di Tesla