Dyson sfida Tesla: al via il progetto per l’auto elettrica

Dyson è pronta a passare dagli aspirapolvere alle auto elettriche per sfidare Tesla nella commercializzazione di queste auto.

Il marchio inglese è noto al mondo per la produzione di aspirapolvere, ma intende cambiare questa concezione generale. Difficile prevedere una mossa del genere, ma di certo la nota azienda ha i mezzi necessari per dare il via a una produzione di questo genere, ampliando i propri orizzonti commerciali.

Un passo verso il futuro che alcuni ritengono rischioso, ma Jason Dyson sembra determinato nel suo nuovo piano.

L’idea è quella di lanciare la propria auto elettrica a batteria nel giro di pochi anni. Crede così tanto nel progetto d’aver già annunciato di voler convertire un aerodromo in un centro sviluppo e prove.

Dagli aspirapolveri ai ventilatori, fino alle auto elettriche, che Dyson dovrebbe essere in grado di mostrare al mondo per la prima volta nel 2020, per poi dare il via alla vera e propria produzione l’anno seguente, nel 2021.

Una ricostruzione grafica definitiva è stata fatta dal magazine Autocar. L’auto Dyson dovrebbe avere una lunghezza simile a quella della Range Rover, circa 5 metri e un passo di ben 3,30 metri. La vettura sarà costruita sfruttando una carrozzeria da crossover, di modo che la notevole luce da terra consenta un posizionamento ottimale per il pacco batterie nel pianale. Dal punto di vista tecnico, sono invece ancora poche le informazioni disponibili sino ad oggi, anche se Dyson starebbe sviluppando due differenti tipi di batterie.

MOTORI Dyson sfida Tesla: al via il progetto per l’auto elettrica