DS motors: Qualche curiosità sul marchio automobilistico francese

DS motors è un marchio di autoveicoli francese appartenente al gruppo Citroën

Tutti ricordano la vecchia Citroën DS, una vettura che ha fatto la storia, grazie al suo look stravagante ed alle particolarità che la caratterizzavano. Il primo modello di Citroën DS ha avuto origine nel 1955, e proprio ispirandosi a quelle vecchie auto Citroën ha deciso nel 2008 di rispolverare il marchio DS, dando vita alla Ds Motors, una divisione della casa francese che si occupa di produrre solo modelli esclusivi, dal look e dalle dotazioni molto originali.

DS è un acronimo che sta per Désirée Spéciale, cioè Desiderio speciale e DS, pronunciato alla francese suona come la parola Dea. Quindi un’ispirazione che viene dal passato che è resta del tutto attuale grazie ai modelli prodotti da DS Motors.

Non si tratta quindi di un’azienda automobilistica a sè stante, ma di una costola del gruppo PSA, che comprende Citroën e Peugeot. I cambiamenti rispetto alla vecchia ispirazione sono già presenti anche nel nome, visto che Citroën dichiara che l’acronimo sta per Different Spirit. Dall’idea iniziale, che era quella di riesumare un marchio per designare alcuni modelli prodotti da casa Citroën è poi scaturita l’idea di creare un vero e proprio marchio separato, che ha avuto il vero battesimo nel 2011, con la produzione della Citroën DS3, una vettura utilitaria costruita sullo stesso pianale della Citroën C3, ma con una carrozzeria molto più elegante ed accattivante.

Le prime Citroën DS3 hanno riscosso tantissimo successo in Francia ma anche in Europa, tanto che nel corso di alcuni mesi il gruppo PSA ha deciso di cominciare a produrre anche due modelli di classe superiore, Citroën DS4 e Citroën DS5. LA ricerca di uno stile del tutto originale si nota benissimo in questi modelli, così come nella ampie possibilità di personalizzazione da parte della clientela. Negli anni successivi il marchio DS si è espanso anche nel mercato orientale, in particolare in Cina. Sono presenti sul territorio alcuni stabilimenti e circa 50 concessionari.

Nel corso del 2013 e del 2014 nasce il progetto di affrancare totalmente il marchio DS dalla Citroën, cosa che avviene nel corso del 2015, quando anche in Europa vengono presentati i nuovi modelli prodotti dalla DS Motors, che si fregiano del marchio DS, perdendo le doppie ali della Citroën. Oggi sono disponibili sul mercato Europeo svariati modelli prodotti da DS Motors, che fa ancora parte del gruppo PSA, ma non è più una sorta di sottomarca della casa madre Citroën.

DS: guarda il listino prezzi

Guarda la storia e le curiosità di tutte le schede auto consultando questo elenco alfabetico:

AbarthAlfa Romeo, Alpine, Aston Martin, Audi, Bentley, BMW, Cadillac, Chevrolet, Chrysler, Citroën, Dacia, Daihatsu, Dodge, DR, Ferrari, Fiat, Fisker, Ford, Gonow, Great Wall, Honda, Hummer, Hyundai, Infiniti, Isuzu, Jaguar, Jeep, Kia, Lada, Lamborghini, Lancia, Land Rover, Landwind, Lexus, Lotus, Mahindra, Martin Motors, Maserati, Maybach, MazdaMcLaren, Mercedes, MG, Mini, Mitsubishi, Morgan, Nissan, Opel, Pagani, Peugeot, Porsche, Qoros, Renault, Rolls-Royce, Seat, Skoda, Smart, Ssangyong, Subaru, Suzuki, Tata, Tesla, Toyota, Volkswagen, Volvo.

Immagini: Depositphotos

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI DS motors: Qualche curiosità sul marchio automobilistico frances...