Come funziona la deportanza e a cosa serve

Scopri cos'è il fenomeno fisico della deportanza e come funziona

La deportanza è quella forza fisica che permette di controllare la corretta tenuta di strada di un’auto attraverso la sua aderenza al suolo. Questo fenomeno influisce anche sulle prestazioni di una vettura, perché maggiore è la sua aderenza e maggiore sarà la sua velocità. Vediamo dunque come funziona la deportanza e a cosa serve.

Deportanza: significato

Partiamo dal significato di deportanza. Con questo termine si intende la forza aerodinamica che spinge un veicolo verso il suolo aumentandone così la sua aderenza. Si tratta del fenomeno opposto alla portanza, che invece tende a sollevare una vettura peggiorando la sua tenuta di strada. Per intenderci, la portanza è quella forza aerodinamica che permette ad un aereo di volare.

La deportanza è creata dall’aria che si muove sopra la parte superiore dell’auto e la spinge verso il basso, cioè verso la superficie della pista. La deportanza aumenta la resistenza, ovvero la forza con cui il veicolo si oppone all’aria che spinge contro di esso. Per aumentare la deportanza di una vettura vengono utilizzate delle soluzioni quali alettoni e profili aerodinamici.

Basta fare un semplice esperimento per capire il funzionamento della deportanza. Quando si viaggia in auto, è sufficiente mettete la mano aperta fuori dal finestrino e cambiare la sua inclinazione per sentirete la differenza di spinta che deriva dall’aria. Se la mano è parallela alla strada, la spinta sarà neutra, mentre, se si rivolgono le punte delle dita verso il basso, si sente una spinta proprio verso il basso, che è dovuta alla deportanza.

Deportanza auto: come funziona

Parliamo ora dell’importanza della deportanza per un’auto. Ci sono alcuni fattori che permettono ad un corpo durante il moto di non essere spinto verso l’alto, che sono il peso, la velocità e la sua forma. L’auto è dotata di tutti questi elementi che le consentono di opporsi alla portanza, quella forza che, come abbiamo visto in precedenza, tende a sospingerla verso l’alto quando impatta con l’aria.

I progettisti di automobili conoscono bene questi principi e adottano delle soluzioni per aumentare la deportanza delle vetture. Il pianale piatto delle auto, ad esempio, è stato studiato proprio per questo scopo. Lo stesso vale per il profilo delle vetture che somiglia a quello degli uccelli, con la parte frontale più bassa e quella posteriore più alta. Anche i contorni della carrozzeria di un’auto sono progettati per deviare l’aria verso l’esterno, evitando che si incanali tra il suolo e la vettura.

Su alcune vetture poi vengono aggiunti gli alettoni, posizionati in senso opposto a quello delle ali, per aiutare l’aria ad incanalarsi verso la superficie dell’auto, aumentando il suo peso gravitazionale. Ad esempio, su un’auto da Formula 1 lanciata alla massima velocità il carico verticale provocato dagli alettoni può equivalere al triplo del peso della vettura. Ecco perché occorre gestire al meglio l’aerodinamica di un veicolo per migliorarne le sue prestazioni.

Deportanza aerodinamica: cos’è

Quando si viaggia su strada, nel traffico, è difficile comprendere l’importanza della deportanza aerodinamica e non la si riesce a sfruttare al meglio, se non in rari casi. Il discorso è ben diverso invece quando si guida una vettura in pista dove si possono sfruttare i benefici della deportanza aerodinamica.

Pensiamo, ad esempio, ad una monoposto di Formula 1 che affronta le curve a 300 km/h e riesce a rimanere praticamente incollata all’asfalto. Ciò che impedisce alla vettura di volare è la presenza degli alettoni, degli spoiler e di tutte le appendici aerodinamiche che fanno in modo che la monoposto sia schiacciata a terra. In pratica, è l’aria che schiaccia l’auto da corsa al suolo. Anche il grip generato dalle gomme contribuisce a far aderire la monoposto alla pista, ma è soprattutto la deportanza aerodinamica a rendere la vettura controllabile e stabile anche alle altissime velocità con cui sfrecciano i bolidi di Formula 1.

In conclusione, possiamo dire che la deportanza è un fenomeno che permette di controllare la corretta tenuta di strada di un’auto attraverso la sua aderenza al suolo, anche grazie all’utilizzo di spoiler e alettoni, e maggiore è l’aderenza e maggiore sarà la velocità.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Come funziona la deportanza e a cosa serve