Dacia Sandero, nuovo look per l’auto economica di successo: test drive e prezzi

La nuova Dacia Sandero nelle versioni Streetway e Stepway ha una forte personalità e mette in mostra la sua robustezza.

Dacia rinnova uno dei suoi modelli più apprezzati sul mercato italiano con la terza generazione di Sandero Sreetway e della sua variante Stepway, ora molto simile a un Suv compatto. In Italia sono state vendute ben 231.000 unità dal lancio di Sandero.

Con nuove Sandero Streetway e Sandero Stepway, Dacia rinnova la sua offerta nel segmento delle citycar per rispondere a tutte le esigenze dei clienti privati.

MISURE

La terza generazione di Dacia Sandero è stata sviluppata sull’architettura CMF-B, che porta dimensioni riviste in larghezza. Quasi invariata la lunghezza che cresce di 2 cm, da 407 a 409, aumenta come si diceva la larghezza di 13 cm in più da 173 a 185 e diminuisce l’altezza da 152 a 150. La nuova Dacia Sandero sembra più piantata al suolo.

DESIGN

La linea è più fluida grazie al parabrezza più inclinato, al cielo ribassato e al tetto spiovente, con l’antenna radio situata sul finale. La nuova Dacia Sandero Stepway è riconoscibile da subito, guardando l’anteriore, grazie al look specifico del cofano, nervato e più bombato. Il suo design è caratteristico del mondo crossover, con un’altezza libera dal suolo rialzata, barre del tetto con logo, passaruota pronunciati e parte inferiore delle porte rinforzate da una texture specifica.

LUCI A LED

I gruppi ottici sono stati aggiornati con un’inedita firma luminosa a “Y” che conferisce uno “sguardo” accattivante e moderno. I gruppi ottici adottano la tecnologia LED per una migliore visibilità: lo spettro luminoso è del 37% più profondo (110 m) e del 9% più ampio (24 m) rispetto a quello degli anabbaglianti alogeni della precedente generazione di Sandero.

MAGGIOR ABITABILITA’

Nuove Sandero Streetway e Sandero Stepway offrono tre posti per adulti al posteriore, una panchetta ripiegabile 1/3-2/3 a seconda delle versioni e un bagagliaio da vettura familiare. Quest’ultimo ha una capacità di 410L, è dotato di un pianale modulare a doppio livello (a seconda delle versioni) e si apre da remoto premendo un pulsante sulla chiave oppure usando la chiave Keyless Entry.

GLI INTERNI

L’abitacolo fa un gran passo avanti da ogni punto di vista anche in termini di qualità percepita. Il posto di guida è più ergonomico grazie al nuovo design dei sedili e alle molteplici possibilità di regolazione di sedile e volante, per un maggior comfort. Sempre più smart, Dacia propone l’inedito sistema Media Control che, posizionato sopra al cruscotto su un apposito supporto, consente di gestire radio, telefonia e navigazione direttamente su smartphone.

PIU’ SICUREZZA ALLA GUIDA

Grazie alla piattaforma modulare CMF, Dacia Sandero presenta una struttura rinforzata per una maggiore sicurezza completata da 6 airbag di serie. La nuova architettura onsente di aggiungere nuovi dispositivi di assistenza alla guida, tra cui l’AEB (Advanced Emergency Braking System) e l’eCall (chiamata di Emergenza) di serie.

La nuova gamma di utilitarie Dacia sono dotate anche di Stop & Start che è disponibile sui motori TCe 100 ECO-G, TCe 90. A motore spento, col piede sul freno nel cambio automatico e con leva del cambio in folle nel cambio manuale, si traduce in assenza di emissioni inquinanti, ma anche di vibrazioni e di rumorosità.

MOTORIZZAZIONI, SPICCA IL BI-FUEL GPL/BENZINA

La gamma delle motorizzazioni benzina, che propone una nuova trasmissione di tipo CVT, si affianca al sistema bi-fuel benzina/GPL ECO-G, una soluzione semplice, affidabile ed economica.

Nelle versione GPL la durata della garanzia, gli intervalli e il costo delle operazioni di manutenzione, oltre alla la capacità del bagagliaio sono identiche a quelle della versione benzina visto che il serbatoio del GPL si trova in posizione che non altera l’abitabilità interna della vettura. Quando utilizza il GPL, il nuovo Sandero ECO-G emette in media l’11% di emissioni di CO2 in meno rispetto ad un equivalente motore a benzina. Inoltre, offre più di 1.300 km di autonomia grazie ai due serbatoi.

COME E’ ALLA GUIDA: LA NOSTRA PROVA SU STRADA

Abbiamo avuto modo di provare entrambi i modelli in un test drive per le vie della città di Milano e con una escursione in aree subito fuori città per comprendere il comportamento in situazioni differenti. Una prima considerazione guardando la strumentazione: tutto molto pulito, senza fronzoli, senza distrazioni e un display bello grande e (particolarmente apprezzato) un porta smartphone veramente comodo che permette di ospitare anche i device attuali che sono tipicamente molto larghi.

Gli elementi interni sono ben assemblati e come sapevamo con predominanza di plastica ma gradevole e ben armonizzata con dettagli invece di spicco come il volante a quattro razze e alcune finiture delle bocchette in tinta con la carrozzeria e inserti in pelle sul cambio.

Alla guida si fa apprezzare il servosterzo elettrico ad assistenza variabile e il motore e il cambio automatico sono molto fluidi.

IL PREZZO DI DACIA SANDERO STREETWAY

Nuova Sandero Streetway è proposta in tre livelli di allestimento: Access, Essential e Comfort.  Il primo livello Access è proposto a partire da 8.950€, con di serie tutti i nuovi equipaggiamenti di sicurezza e i Sistemi ADAS. Tre le motorizzazioni disponibili: SCe 65, TCe 90 e TCe 90 con trasmissione automatica CVT, ECO-G 100.

IL PREZZO DI DACIA SANDERO STEPWAY

Nuova Sandero Stepway è proposta in due livelli di allestimento: Essential e Comfort. Nuova Sandero Stepway Essential, primo livello di equipaggiamento, è proposta a partire da 12.600€ con di serie tutti i nuovi equipaggiamenti di sicurezza e i sistemi ADAS. Due le motorizzazioni disponibili: TCe 90 e TCe 90 con trasmissione automatica CVT, ECO-G 100

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Dacia Sandero, nuovo look per l’auto economica di successo: test...