Da Ginevra: Ferrari 488 Pista, la più potente di sempre

Monta il V8 più potente mai montato su una stradale di Maranello che le permette di raggiungere una velocità massima superiore ai 340 km/h

Il nome Pista dice già tutto di lei: il suo compito è riportare su una vettura stradale sia l’esperienza delle corse vissuta con  la 488 Challange nel Ferrari Challange, il più celebre dei campionati monomarca che è attivo da oltre 25 anni; sia quella di 488 GTE che invece ha vinto i due ultimi campionati del mondo nel FIA Word Endurance Championship.

Dalla Challange arrivano le soluzioni legate al motore che arriva a erogare 720 Cv e che in questa versione adotta pistoni in titanio e polmoni di aspirazione in carbonio; cambia anche il sistema di raffreddamento rispetto a 488 GTB perché i radiatori di raffreddamento sono stati ribaltati per offrire la migliore resa possibile anche in situazioni di elevato stress termico come comporta la guida in pista. Rispetto al motore di una 488 GTB presenta più del 50% di elementi specifici e riesce a garantire un innalzamento di potenza di 50 Cv rispetto a GTB. La coppia massimo è incrementata fino a 770 Nm di picco con un aumento di 10 Nm rispetto alla GTB.

Le migliorie aerodinamiche arrivano tutte da GTE dove spoiler e i profili dell’estrattore posteriore migliorano l’efficenza aerodinamica del 20% rispetto al modello base. La presa d’aria motore è stata poi spostata dalla fiancata alla zona posteriore aumentando lo spazio utile per l’intercooler, i radiatori di raffreddamento ribaltati hanno consentito poi di indirizzare l’aria calda in uscita non verso le prese d’aria laterali dell’intercooler ma verso la parte inferiore della vettura.

Tutte derivati dalle corse gli accorgimenti per la limitazione del peso, che includono batteria al litio, il lunotto posteriore in Lexan  e cerchi ruote in fibra di carbonio che arrivano per la prima volta su una Ferrari. Tutte queste migliorie riducono il peso di 90 kg rispetto alla 488 GTB.

L’obbiettivo di 488 Pista è quello di fornire al pilota il massimo divertimento di guida e di avvicinare anche un non professionista alle emozioni offerte dalla guida in pista. Per fare questo sono stati sviluppati una serie di controlli specifici che includono un nuovo sistema di gestione del sovrasterzo e la nuova strategia di cambiata che è utilizzabile con il manettino in posizione ” Race” che è del tutto simile a quella di un auto da corsa che permette una velocità di cambiata  di 30 millisecondi. Le prestazioni assolute sono mozzafiato con una velocità di punta di oltre 34o Km ora e un’accelerazione da 0 a 100 Km orari in 2,85 secondi e i 200 in 7,6.

Particolare cura è stata riservata poi al sound della vettura che oltre a essere mediamente superiore di 8 db rispetto alla GTB è inconfondibile e degno di una versione speciale grazie ai collettori di scarico in Inconel e a una nuova logica ottimizzata dei by pass degli scarichi.

Ferrari 488 Pista

 

 

MOTORI Da Ginevra: Ferrari 488 Pista, la più potente di sempre