La classifica delle auto più efficienti sul mercato

Il Green NCAP pubblica i risultati dei test effettuati su 24 modelli di auto con differenti motorizzazioni

Dall’EuroNCAP che tutti conosciamo, lo scorso anno è nato anche il Green NCAP, per la valutazione dell’efficienza delle auto che sono vendute sul mercato europeo. In seguito ai recenti test, sono stati pubblicati i risultati.

Le valutazioni sono state effettuate su 24 modelli di auto dotati di differenti tipologie di motorizzazione, il Green NCAP infatti non fa test solo sulle vetture elettriche o con motori endotermici, ma sulle differenti categorie di motorizzazione, andando così a stilare poi una graduatoria generale in cui vengono indicate le vetture maggiormente efficienti, a seconda di differenti parametri, grazie a test ancora più rigidi e rigorosi di quelli che sono previsti dal ciclo WLTP.

Il Green NCAP è una costola dell’EuroNCAP che conosciamo molto bene, abbiamo parlato spesso infatti dei suoi test. È stata la FIA, in collaborazione con ACI e altri club in Europa, a volerne la nascita, insieme a differenti enti nazionali e università di 8 differenti Stati. Si tratta quindi di un ente giovane, che lavora dal 2019 e che usa dei laboratori di proprietà, senza avere il bisogno di chiedere l’utilizzo di strutture esterna, di proprietà delle Case auto. Questo è il motivo per cui è assolutamente garantita la totale indipendenza nelle valutazioni.

I test sulle auto vengono effettuati in laboratorio, ad una temperatura di 14°C, a pieno carico e con l’aria condizionata, l’infotainment e tutte le varie utenze presenti a bordo accese. Oltre a questi test, ne vengono realizzati anche degli altri sottoponendo le vetture a temperature estreme e a prove di resistenza di alcuni elementi meccanici. Le macchine vengono poi testate su strade aperte al pubblico, il tutto seguendo il protocollo RDE (Real Driving Emissions), sottoponendo i veicoli a temperature dai -7 ai +35 gradi e fino a 1.300 metri di altitudine.

Una volta eseguiti tutti i test previsti dal Green NCAP, viene stilato il pagellino di ogni auto, che misura anche l’impatto ambientale dei vari modelli. Vediamo quali sono i risultati ottenuti di recente. In testa troviamo due auto elettriche, 5 stelle e massimo dei voti in tutto. Hyundai Kona (recentemente aggiornata) è prima in assoluto per un soffio, con un consumo medio di 22,2 kWh/100 km contro i 22,3 della Renault Zoe; il consumo medio per entrambe è di 29,9 kWh/km. Toyota C-HR 1.8 benzina al terzo posto con 3 stelle e mezzo, voto 6 per le emissioni, 6,9 per l’efficienza energetica e 5,4 per l’impatto ambientale.

Fuori dal podio troviamo Mercedes Classe C 220D al quarto posto, 3 stelle, voto 7 per le emissioni, 5,7 per l’efficienza energetica e solo 2,9 per l’impatto ambientale. Peugeot 2008 1.2 PureTech da 110 CV (generazione precedente, non quella attualmente in vendita) completa la Top 5 e ottine 3 stelle, voto 4,7 per le emissioni, 6,2 per l’efficienza energetica e 5,1 per l’impatto ambientale.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI La classifica delle auto più efficienti sul mercato