Citroen C4 Picasso e Grand Picasso, arriva il restyling

La casa francese propone le nuove versioni delle due apprezzate monovolume

L’estate si avvicina con i classici viaggi in famiglia? Con perfetto tempismo da casa Citroen rispondono all’esigenza con le nuove C4 Picasso e Grand Picasso, che con un elegante restyling, una particolare attenzione al comfort e un nuovo motore lanciano la sfida in un settore come quello delle monovolume che, nonostante l’esplosione di suv e crossover, riscuote ancora un indubbio interesse per chi cerca macchine spaziose e comode.

Così, a tre anni dal lancio dalla seconda generazione e 300mila clienti dopo, Citreon presenta la terza edizione delle sue monovolume, costruite sulla piattaforma EMP2. Il rinnovamento parte dall’estetica: le linee sono più morbide a partire dal frontale, ridisegnato e comune ad entrambi i modelli, nuovi cerchi in lega da 17″, posteriore con nuovi fari effetto 3d e nuovi chevron color nero lucido dal profilo cromato, e tre nuove tinte per la carrozzeria, Blu Lazuli, Soft Sand e Grigio Cumulus. Per la C4 Picasso c’è pure il tetto bicolore mentre la Grand C4 Picasso propone gli archi del tetto in Silver. Entrambi i modelli esibiscono il tetto vetrato panoramico.

Rivisto anche l’interno, all’insegna dello spazio (la Grand C4 Picasso distribuisce i suoi sette posti su una lunghezza di 4,60 m) e del comfort, con quattro nuovi allestimenti personalizzabili (a quello di serie di aggiungono come opzione Wild Blue, Dune e Hype Grey Ambiance) e una serie di tecnologie tese a massimizzare il piacere del viaggio. L’interfaccia di guida è 100% touch, con lo schermo panoramico centrale 12″ HD ottimizzato con la nuova navigazione Citroen Connect Nav e lo schermo touch pad 7″ per l’infotainment. Comodo il portellone ad apertura senza chiave, per l’accesso ad un bagagliaio da 537 litri sulla Picasso e 630 sulla Grand Picasso.

Tra le tecnologie per la sicurezza e assistenza alla guida spiccano la Rilevazione dei cartelli stradali e dei limiti di velocità, il Regolatore di velocità adattativo con funzione stop, l’Avviso attivo di superamento involontario della linea di carreggiata, l’Active Safety Brake, il Coffee Break Alert e il Sistema attivo di sorveglianza dell’angolo cieco.

Novità anche sotto il cofano: accanto ai collaudati BlueHDi, c’è anche il nuovo PureTech benzina 130 S&S EAT6, rigorosamente Euro 6. Grazie ad un’ottima operazione di downsizing, il nuovo tre cilindri turbocompresso ha una coppia massima di 230 Nm a partire da 1750 giri/minuto, con un eccellente rapporto tra coppia a basso regime e potenza, ovvero il 95% della coppia disponibile tra 1.500 e 3.500 giri al minuto. Ottimi i consumi dichiarati limitati a 5,1 l/100 km sul misto con emissioni sui 115 g/km di CO2. Il tutto con una velocità massima di 197 km/h. Disponibili anche i tre diesel BlueHdi S&S da 120 CV, S&S EAT6 da 120 CV e S&S da 150 CV.

Le nuove Citroen C4 Picasso e Grand Picasso arriveranno nelle concessionarie il prossimo giugno, quando verrà svelato anche il listino prezzi. Ricordiamo che i precedenti modelli partivano rispettivamente da 23.900 e da 25.600 euro.

MOTORI Citroen C4 Picasso e Grand Picasso, arriva il restyling