Citroen C3 Aircross: maggiore aderenza sulla neve con il grip control

Prova di aderenza della C3 Aircross sulla neve: test dell’auto con il grip control.

Citroen C3 Aircross ha fatto un viaggio per testare il comportamento sulla neve. Dopo la presentazione e le prove su strada, è partita da Milano per andare al Passo del Tonale a 1884 m di altitudine, dove c’è ancora la neve e il clima pienamente invernale. Sulla C3 Aircross, come su molte altre auto del Gruppo PSA c’è il Grip Control. Oltretutto l’auto monta pneumatici M+S, i quattro stagioni.

L’aderenza meccanica di un pneumatico è un valore che cambia a seconda del fondo su cui si trova a contatto. Ovviamente si tratta di un qualcosa espresso dalla fisica e che nessuna componente elettronica può cambiare. L’unica cosa che può fare un software è gestire al meglio l’aderenza effettiva; può regolare la coppia erogata dal motore che viene trasmessa alle ruote e frenare solo la ruota che perde aderenza, inviando così la coppia all’altra, un po’ come l’effetto che fa un differenziale autobloccante. Ogni casa automobilistica personalizza questo sistema che funziona benissimo, trovandogli un nome riconoscibile.

Citroen lo chiama Grip Control; su alcuni modelli fa parte della dotazione di serie, su altri invece è a pagamento. Dispone di ben cinque differenti modalità: fango, neve, sabbia, automatico, off. Ogni modalità gestisce il sistema diversamente e imposta il pattinamento delle ruote in maniera differente e interviene fino a velocità predefinite, poi si disattiva. Ad esempio la modalità sabbia è attiva fino a 120 km/h, quella fango fino a 50 km/h e la ruota che pattina viene frenata immediatamente per non scavare troppo nel terreno. La modalità neve invece si può usare fino a 80 km/h e il pattinamento delle ruote viene regolato singolarmente per consentire la massima trazione. Con la modalità off ovviamente disattivi e con quella auto hai sistema vigile che controlla eventuali possibili perdite di aderenza improvvise.

Vediamo come è andata la prova della modalità neve. Citroen C3 percorre una ripida salita coperta di neve compatta e ghiacciata. Prendendo un po’ di rincorsa non è difficile imboccare la strada e i pneumatici fanno il possibile per sfruttare tutto il grip a disposizione. Provando a fermarsi al centro della salita però non si riesce più a ripartire. Per partire da fermo con un terreno così innevato e ghiacciato servirebbero le gomme adatte, il Grip Control da solo non basta. Facendo retromarcia e prendendo più slancio si riesce ad affrontare la salita senza problemi. La C3 Aircross verifica quanto il Grip Control aiuti a mantenere la direzionalità, percorrendo una mini pista tra cumuli di neve. L’auto si destreggia bene, ha carattere .

Percorsi in discesa: grande motricità offerta dal Grip Control che dà alla vettura una certa trazione dal centro-curva in poi, rendendola più agile. È utile testare anche l’Hill Assist Descent. La C3 Aircross scende in prima a gas rilasciato, l’auto non rallenta; per frenare bisogna abbassare la frizione, così la velocità arriva a 3 km/h. Un gesto singolare ma per un sistema che funziona egregiamente sulle superfici innevate.

citroen c3 aircross grip control neve

MOTORI Citroen C3 Aircross: maggiore aderenza sulla neve con il grip con...