Cattivo odore in macchina? Ecco cosa fare

Per rimuovere il cattivo odore in macchina occorre sempre individuare la fonte

La presenza di un cattivo odore nell’abitacolo della propria auto, il più delle volte dipende da qualche elemento organico dimenticato nel cruscotto, sotto il sedile anteriore o posteriore o perfino nel bagagliaio. Per rimuoverlo è, dunque, necessario controllare ogni parte della macchina, al fine di individuare la fonte. Molto spesso, in presenza di un odore sgradevole, anziché fare le opportune verifiche, ci limitiamo invece a una pulizia sommaria, dimenticando anche di svuotare i portacenere!

In questo modo il cattivo odore tenderà a farsi sempre più pungente, costringendoci ad utilizzare deodoranti per auto via via più penetranti. In realtà, per evitare questo, è sufficiente controllare con cura la propria auto al fine di individuare la fonte del cattivo odore e rimuoverla, utilizzando i prodotti adatti. Se si tratta di cibo, l’auto andrà prima pulita con un prodotto sgrassante, poi si dovrà utilizzare un detergente delicato mischiato ad acqua per rimuovere eventuali macchie; infine, se si tratta di una parte che non è possibile estrarre (come, ad esempio, la fodera dello schienale) si dovrà procedere ad una rapida asciugatura, utilizzando un phon. Se, invece, il cattivo odore fosse dovuto alla presenza di muffa, andrà utilizzato prima un prodotto antimuffa, oppure una soluzione di acqua e candeggina, ricordando alla fine di areare bene.

Tuttavia, spesso, la presenza di odori sgradevoli dentro la macchina è legata a perdite di benzina, olio o antigelo dovute a guasti del motore, della marmitta o del radiatore. In tal caso, il cattivo odore sarà accompagnato anche da altri problemi come strani rumori o fumi in eccesso: portare dunque subito la propria auto al fine di riparare i
guasti motore, anche a tutela di conducente e passeggeri.

Un’altra causa di cattivo odore è legata alla formazione di condensa all’interno del filtro dell’aria condizionata; in tal caso è utile sostituire il filtro ed impostare i comandi dell’impianto di areazione al minimo, per evitare di far penetrare eccessiva umidità, che potrebbe causare l’insorgere di muffa. Infine, se dopo tutti questi passaggi, il cattivo odore dovesse permanere, è probabile che la carcassa di qualche animale o qualche altro oggetto maleodorante si sia incastrata nelle ruote o nel cofano, da cui andrà opportunamente rimossa.

Immagini: Depositphotos

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Cattivo odore in macchina? Ecco cosa fare