Caimano: l’indimenticabile stile Alfa Romeo degli Anni ’70

La concept dell'Alfa Romeo protagonista al 'Bremen Classic Show'

La Caimano è una concept car creata nel 1971 dall’Italdesign di Giorgietto Giugiaro e Aldo Mantovani

Nata sulla base dell’Alfasud e presentata nel 1971 al Salone dell’Automobile di Torino, la Caimano stupì subito il pubblico già per il suo design avveniristico.

Il telaio è disegnato accorciando quella dell’Afasud di una ventina di centimetri mentre l’abitacolo a due posti è chiuso da una cupola di vetro che si apre ruotando in avanti, con la totale assenza del montante anteriore. La parte posteriore del tetto forma invece uno spoiler regolabile dall’interno in quattro posizioni diverse raggiungendo un angolo massimo di 32 gradi.

Anche l’abitacolo è avveniristico, peraltro privo di finestrini e dotato solo di due piccole aperture scorrevoli sul bordo laterale. Anche la plancia ha un design futuristico, con due strumenti di grandi dimensioni e insoliti display con indicatori fissi mentre a ruotare sono i cilindri graduati.

Sotto il cofano, leggermente piegato, c’è il 1.2 dell’Alfasud, propulsore ‘boxer’ a quattro cilindri da 68 CV. Sull’anteriore, infine, spiccano i fari a scomparsa, un ‘must’ delle vetture sportive degli anni Settanta.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Caimano: l’indimenticabile stile Alfa Romeo degli Anni &#82...